Caltanissetta, paziente dimesso da Terapia intensiva: utilizzato il casco per l'ossigenoterapia - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

Caltanissetta, paziente dimesso da Terapia intensiva: utilizzato il casco per l’ossigenoterapia

Condividi questo articolo.

Il direttore generale dell’Asp di Caltanissetta, Alessandro Caltagirone, nel bollettino giornaliero del 12 aprile diffuso alla stampa ha scritto che: “Dalla stessa area (riferendosi alla Terapia intensiva) si registra l’uscita, in condizioni migliori, di un paziente con un quadro clinico riconducibile a caso Covid. Il paziente necessita di ulteriori cure ed è stato trasferito in Malattie infettive”.
Il paziente, che è stato ricoverato in Terapia intensiva lo scorso 7 aprile in condizioni gravi, non è mai stato intubato, è stato utilizzato sullo stesso il casco per l’ossigenoterapia o casco respiratorio (Cpap) fino al miglioramento che gli ha consentito di essere dimesso dal reparto.

Cpap è l’acronimo di Continuous positive airway pressure, ovvero ventilazione a pressione positiva continua. Si tratta dunque di caschi respiratori che permettono, appunto, di fornire ventilazione artificiale a un paziente con difficoltà respiratorie. Solitamente vengono utilizzati per i pazienti che richiedono assistenza respiratoria ma non sono così gravi da rendere necessario il ricovero in Terapia intensiva ma in sub-intensiva (dove i pazienti non hanno bisogno di un trattamento invasivo come quelli più critici ma, a causa della loro gravità, necessitano comunque di uno stretto e costante monitoraggio delle funzioni vitali).

L’uomo è uscito dal reparto di Terapia intensiva, per essere trasferito a Malattie infettive, con maschera e ossigeno. Al paziente sono state somministrate tutte le terapie come da protocollo (eparina ad alte dosi, cortisone ad alte dosi, antimalarico ed è, inoltre, tra quelli inseriti nello studio nazionale sul Tocilizumab del quale il nosocomio fa parte e per il quale ha a disposizione le dosi del farmaco).

Si attende l’aggiornamento di questa sera, inviato dal manager Caltagirone, per conoscere lo stato di salute della provincia Nissena in merito alla pandemia da Coronavirus.

Ti può interessare anche:

(Foto internet)

 

 

 

 

© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.



Diritto di replica e rettifica: ai sensi dell'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948, chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it
Ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Non saranno ammessi turpiloqui, flames, comportamenti non decorosi, commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy