Covid19 Sicilia, Razza contro le polemiche dopo gli errori nei conteggi “Qualcuno sperava fallissimo” - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

Covid19 Sicilia, Razza contro le polemiche dopo gli errori nei conteggi “Qualcuno sperava fallissimo”

Condividi questo articolo.

“Non lo trovo giusto nei confronti di chi ha lavorato negli ospedali, nelle Asp, alla Protezione Civile o comunque contro il Coronavirus e per l’emergenza, non lo trovo giusto nei confronti dei quasi 300 morti, nel confronti dei malati”.

Lo dice in un video social l’assessore regionale alla sanità Ruggero Razza commentando la ridda di polemichescaturita dopo l’ammissione da parte della regione di un errore di conteggio dei malati da Covid19. Un allineamento dei dati siciliani con i riscontri dell’Istituto Superiore di Sanità e  con la Protezione Civile nazionale che ha portato ad una consistente correzione. Si è, infatti, passati da 850 a 153 malati. Insomma attualmente due decine di ricoverati e poco più di un centinaio in isolamento domiciliare.

“E’ un allineamento che hanno fatto anche altre Regioni, anzi tutte nessuna esclusa – dice Razza – ma da noi ha causato polemiche. Si tratta, in realtà, di gran belle notizie”.

“Ma cosa è successo – racconta Razza – è accaduto che in particolare l’azienda provincia sanitaria di Catania e, in realtà, poche altre, non hanno messo ben in evidenza il numero dei guariti e in taluni casi comunicando come nuovi positivi i casi di coloro che avevano ricevuto magari un secondo o un terzo tampone ripetuto alle medesime persone. Questo ha creato una polemica enorme e a me non sembra giusto”.

“Quando sugli schermi delle televisioni potevamo verificare, con dolore, cosa stava accadendo in Italia e inj molte parti del mondo noi lavoravamo seriamente per assicurare ad ogni cittadino siciliano un posto letto in caso si rendesse necessario un ricovero in terapia intensiva”.

Ed ecco che arriva la polemica contro le polemiche “Tutto questo è stato frutto di un lungo lavoro che ha meritato l’attenzione anche di tanti osservatori nazionali e che ha dato la sensazione ai siciliani che durante l’emergenza di tutto ci si poteva preoccupare tranne che della necessità din un post letto”.

“Oggi scopriamo che la Sicilia è una delle isole e dei territori d’Italia e del Mediterraneo dove la Pandemia ha avuto uno degli impatti più bassi e dunque meta di attenzioni di un turismo che speriamo torni a diventare protagonista. Invece da noi essere quasi Covid free viene sempre ricondotto a polemiche, a dietrologie”.

“La politica è il luogo delle opposte contrapposizioni. Magari qualcuno ci sperava che il governo Musumeci potesse fallire la prova del Coronavirus mettendo a rischio la salute dei siciliani. Così non è stato e probabilmente più di qualcuno c’è rimasto male”. (di Manlio Viola-blogsicilia.it)

 

© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.



Diritto di replica e rettifica: ai sensi dell'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948, chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it
Ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Non saranno ammessi turpiloqui, flames, comportamenti non decorosi, commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy