Bando periferie. Missione a Roma del sindaco Gambino. “Finanziamenti al sicuro ma due progetti sono da rimodulare” - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Bando periferie. Missione a Roma del sindaco Gambino. “Finanziamenti al sicuro ma due progetti sono da rimodulare”

Condividi questo articolo.

Il sindaco di Caltanissetta, Roberto Gambino, si è recato stamane a Roma dove ha chiesto audizione alla commissione monitoraggio presso la presidenza del Consiglio dei ministri in relazione ai finanziamenti di circa nove milioni e mezzo di euro per la realizzazione di 17 progetti di riqualificazione urbana rigenerazione sociale nel villaggio Santa Barbara nell’ambito del bando per la riqualificazione delle periferie urbane.
Due interventi di competenza del Comune di Caltanissetta per un ammontare complessivo di circa 1 milione e 100mila euro sono stati già aggiudicati dalla direzione lavori pubblici guidata dal dirigente Giuseppe Tomasella ed entro la fine dell’anno saranno consegnati i lavori. Si tratta della riqualificazione delle strade e delle piazze del quartiere Santa Barbara per un importo di 998mila euro e dei lavori di restauro delle antiche cappelle votive del “Cammino dei carusi” per un importo di 99mila euro. Per un terzo progetto che consiste nei lavori di ri-naturalizzazione e messa in sicurezza delle maccalube per un importo di 99 mila euro è stata espletata la gara d’appalto e l’aggiudicazione avverrà entro il 2019. “Questo consentirà al nostro Comune di essere tra i primi ad accedere ai finanziamenti. Le somme saranno erogate dalla presidenza del Consiglio per ogni stato d’avanzamento lavori a fronte di nostre anticipazioni – spiega il sindaco Gambino -. E’ sorto invece un problema con i progetti che vedono quale soggetto attuatore la parrocchia Santa Barbara. Secondo i tecnici – circostanza che ci è stata rappresentata soltanto adesso – questi progetti non potevano essere inseriti poiché le chiese non rappresentano enti pubblici. Ho quindi avviato una serrata interlocuzione con il ministro per i rapporti con il Parlamento, Riccardo Fraccaro, ottenendo che due dei quattro progetti della parrocchia fossero comunque mantenuti, vista l’evidente finalità pubblica degli stessi. In ogni caso tutte le somme finanziate sono intatte, si tratta di rimodulare i due interventi con altrettanti progetti di cui il Comune sarà soggetto attuatore”.
La commissione monitoraggio ha infatti confermato gli interventi da effettuarsi da parte della parrocchia Santa Barbara che hanno preminente carattere di pubblica utilità e che consentono un utilizzo pubblico di spazi e strutture. In particolare sono confermati: la riqualificazione urbana dell’area destinata a servizi sociali, culturali ed educativi della parrocchia con attrezzature sportive a disposizione del quartiere per un importo di 747mila euro e il progetto d’inclusione sociale “Welfare di comunità” per un ammontare di circa un milione di euro. Gli interventi su cui i tecnici hanno esternato criticità sono invece il restauro della chiesa Santa Maria del Rosario di contrada Sabbucina e la manutenzione straordinaria dei locali del ministero pastorale della parrocchia Santa Barbara.
“Anche gli altri interventi di nostra competenza, sia di natura edilizia che sociale, sono in dirittura d’arrivo e ho notizia che lo Iacp, ente al quale sono assegnati importanti progetti di riqualificazione nel villaggio Santa Barbara, sta procedendo con i progetti esecutivi” conclude il sindaco.

Valuta questo articolo e se ti è piaciuto, assegnaci pure 5 stelle. Grazie.

Stampa Stampa
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.
Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy