Rapine in casa di anziani e furti a Serradifalco, tre condannati e un assolto – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti

Rapine in casa di anziani e furti a Serradifalco, tre condannati e un assolto

Se ti e' piaciuto questo articolo, condividilo.

Il gup di Caltanissetta David Salvucci ha condannato tre persone per una serie di rapine in casa e furti in alcune proprietà di campagna a Serradifalco (Caltanissetta). Il giudice ha inflitto 6 anni e 6 mesi ciascuno a Alfonso Clizia, 30 anni, di Serradifalco e Luciano Valenti, 34 anni, di Delia, 2 anni e 10 giorni a Giovanni Clizia, 40 anni, di Delia chiamati a rispondere a vario titolo di rapina, porto abusivo di armi e furto, assolvendoli dalle accuse di sequestro di persona. Assolto da tutte le accuse Gianluca Clizia, 27 anni. Gli imputati avevano scelto il rito abbreviato. La Procura aveva chiesto 12 anni a testa per Alfonso Clizia e Luciano Valenti, 10 anni per Gianluca Clizia e 3 anni per Giovanni Clizia.
I fatti risalgono al periodo compreso tra febbraio e luglio 2016; secondo l’accusa i rapinatori si erano introdotti nelle abitazioni di tre anziani pensionati e li avevano immobilizzati e picchiati per rubare gioielli e risparmi custoditi in casa. L’inchiesta dei carabinieri riguardava anche dei furti in alcuni terreni di campagna, dove erano stati rubati olio e arnie per api. Disposto il risarcimento danni per alcune delle vittime costituite parte civile con gli avvocati Maria Giambra e Mario Minnella; gli avvocati difensori Gianluca Di Natale, Gaetano Costa e Giuseppe Barba presenteranno probabilmente appello.

Se ti e' piaciuto questo articolo, condividilo.
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.