La lettera di Giada Ambra: “Molte criticità nel lavoro della giunta Ruvolo” – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

La lettera di Giada Ambra: “Molte criticità nel lavoro della giunta Ruvolo”

Condividi questo articolo.

Voglio sottolineare molte criticità del lavoro della giunta Ruvolo.

Il Giardino della Legalità ha un forte valore simbolico e costituisce una realtà importante per i residenti del quartiere San Luca e per l’intera città, peccato che  non lo si possa utilizzare adeguatamente. Al posto di una adeguata pavimentazione più volte richiesta, in tutta la zona compresa l’area ludica, vi è un pietrisco dannoso per i bambini in quanto con una minima caduta crea escoriazioni e ferite, vi è una mancata manutenzione dell’area e del percorso salute, invase sia da erbacce (comprese le panche) che da deiezioni canine. Inoltre, l’interno del campetto di bocce è distrutto e pieno di sassi e nella zona di fronte l’Enel al posto dei fiori è nato un canneto. Insomma un totale degrado!  La sistemazione e manutenzione costante del Giardino della Legalità accoglierebbe molte persone provenienti da tutta la città, favorendo una migliore vivibilità urbana e con una serie di ricadute anche in ambito economico per gli operatori commerciali del quartiere San Luca. Altresì, è stata individuata una vasta area recintata, a fianco il “Giardino” che potrebbe essere utilizzata per lo sgambettamento dei cani. E’ impensabile che debba essere la Parrocchia San Luca ad avere l’onere di gestione del Giardino della Legalità! E’ necessario che l’amministrazione si attivi per l’immediato, nel risolvere le attuali condizioni fatiscenti di questa area. Se non vengono risolte subito queste problematiche, quest’ultimo rischia di diventare una “cattedrale nel deserto”. Nello stesso quartiere e’ indispensabile un collegamento tra via Pier Santi Mattarella con Via Michelangelo, attualmente rappresentata da una trazzera che collega le due importanti strade. Tra le tante cose, è auspicabile un ampliamento dell’illuminazione di v.le Stefano Candura della Via Angelo Musco e delle traverse di via C.A. Dalla Chiesa, in quanto zone completamente al buio. Inoltre, in questa area è necessario sistemare le strade piene di buche che possono provocare danni ai mezzi di trasporto e mettere a rischio l’incolumità dei pedoni, non vi è una adeguata manutenzione di marciapiedi che in alcuni punti risultano divelti in cui non è stato mai eseguito il discerbamento. Altresì, bisogna liberare dalle sterpaglie il marciapiede che inizia da v.le Stefano Candura, 59 fino al bivio Minichelli, in modo che gli sportivi che praticano la corsa o le persone che dalla zona Pian Del Lago raggiungono la zona San Luca, possano percorrerla in sicurezza, senza correre il rischio di essere travolti dagli automobilisti in transito, nella medesima via poco prima del rifornimento di benzina Agip urge il taglio di grandi rami di eucaliptus che invadono la sede stradale creando un serio pericolo per gli automobilisti. E’ indispensabile, inoltre, nuovamente la bonifica del canalone (pieno di rifiuti, bottiglie e carcasse di animali) dallo stadio a Via Dei Giardini, richiesta fatta costantemente dai residenti, questo tratto di strada, pieno di buche è un vero pericolo per podisti e ciclo amatori; la Domenica è inibita al traffico veicolare tranne per i residenti dalle ore 9.00 alle ore 13.00. Il divieto di transito è segnalato dalla segnaletica verticale, purtroppo questo divieto viene disatteso da automobilisti indisciplinati che percorrono la strada a velocità sostenuta seppur privi di pass, nei mesi scorsi questa strada è stata teatro di incidenti stradali anche gravi. Sollecito l’attivazione di un servizio di sorveglianza con una pattuglia della polizia urbana affinchè vengano puniti eventuali trasgressori e la zona frequentata da tanti sportivi e abitanti sia in sicurezza tutte le domeniche e nei giorni festivi dalle ore 9.00 alle 13.00. Sarebbe auspicabile, la presenza del Vigile di Quartiere nei vari quartieri, affinchè i cittadini si sentano più sicuri e possano vivere la propria città con serenità.

Altra nota dolente che si potrae da anni, è la mancata bonifica delle scalinate della città sommerse dalle erbacee come quella di via Fr. Lanza (traversa di via Napoleone Colajanni), di vicolo Cordaro e via Villarosa (comprese tra la zona San Giuseppe e v.le Amedeo), di vicolo Marchese, vicolo Curatolo, via Segneri. Questa mancata manutenzione è stata la causa di diversi incidenti accaduti lo scorso mese, su persone in età avanzata.

Per quanto riguarda l’aspetto urbanistico e della viabilità sarebbe indispensabile la strutturazione di una mini rotatoria in via Rochester tra la piscina comunale e via delle Calcare, in modo da rendere il traffico più fluido nelle ore di punta, accorciando notevolmente i tempi di percorrenza dalla zona sud alla zona nord della città. Nella medesima via Delle Calcare non è stato ancora sistemato il marcipiede divelto, vicino il sottopassaggio, che continua a causare diversi incidenti ai pedoni che si recano nella scuola L. Sciascia e nella piscina comunale, evitarlo significa scendere dal marciapiede e rischiare di essere investiti dalle automobili in velocità.

Infine, una problematica di grande valenza sociale, che l’amministrazione Ruvolo dovrebbe attenzionare, riguarda la presenza di defibrillatori nei vari quartieri della città, diventando così Caltanissetta realmente una città Cardioprotetta. Attualmente solo tre defibrillatori sono stati installati, nel quartiere Santa Barbara, San Luca e Balate-Pinzelli, trascurando gli altri quartieri della città; purtroppo questi interventi non sono stati tempestivi, ma attuati solo dopo degli eventi nefasti accaduti.

Su tutte queste problematiche sottoscriverò una interrogazione urgente al Sindaco.

Giada Ambra (Gruppo Moderati per Caltanissetta)

Condividi questo articolo.
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy