I comitati di quartiere nisseni sulla Tari: "Chiediamo al sindaco un' assemblea pubblica per trovare soluzioni diverse dall'aumento" - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

I comitati di quartiere nisseni sulla Tari: “Chiediamo al sindaco un’ assemblea pubblica per trovare soluzioni diverse dall’aumento”

Condividi questo articolo.

Di seguito la nota integrale a firma de i comitati di quartiere di Caltanissetta:
San Luca, Mangialasagne, Santa Croce, San Francesco, Santa Barbara, Balate-Pinzelli, Due Fontane, San Giuseppe-Provvidenza, San Pietro.

“Signor Sindaco, i Comitati di Quartiere, in data 07/01/2020, si sono riuniti per discutere i seguenti O.d.G.: Delibera di Giunta del 31/12/2019, Aumento TARI 25 %

I Comitati di Quartiere in intestazione, in data 07/01/2020, si sono riuniti per discutere delle problematiche sull’aumento del costo della TARI pari al 25 %.
Durante la seduta molti dubi sono emersi sulle motivazioni per cui sia stato deliberato tale aumento: Morosita? Tributi non riscossi nell’anno 2019 e caricati sul bilancio 2020? Conferimento obbligatorio in discarica prestabilita? A quanto ammontano le entrate sulla vendita del rifiuto differenziato e secondo quali tabelle? A quanto ammonta pubblicamente il debito Ato? Ecc…

Inoltre, considerato che è stato sottoscritto da poco un contratto settennale, ma che di fatto non si è ancora visto un servizio efficiente di pulizia cittadina, di scerbamento delle strade di pertinenza comunale e il malumore della Cittadinanza si legge a pelle su tutti i canali di comunicazione sociale, i Comitati di Quartiere in intestazione chiedono un incontro immediato con Il Signor Sindaco accompagnato dall’Assessore al ramo al fine di avere delucidazioni in merito e di informarla sulla volontà dei Comitati di indire una assemblea pubblica dove la Cittadinanza potrà esprimere le perplessità e avere risposte concrete e delucidanti se tale aumento sarà tassativo, a regime o una tantum, dove l’Amministrazione potrà fare chiarezza sui dubbi e le perplessità sul debito Ato e se la stessa si potrà impegnare a trovare soluzioni diverse allo scopo di scongiurare tale aumento.

Infine, giova sottolineare che tale situazione non fa altro che disincentivare la Cittadinanza che si stà ritrovando nelle condizioni di dire: ‘più differenzio e più pago‘”.

© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.



Diritto di replica e rettifica: ai sensi dell'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948, chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it
Ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Non saranno ammessi turpiloqui, flames, comportamenti non decorosi, commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy