Caltanissetta, prevenzione dell’abusivismo commerciale: continuano i controlli congiunti delle Forze di Polizia - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianRussianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

Caltanissetta, prevenzione dell’abusivismo commerciale: continuano i controlli congiunti delle Forze di Polizia

Condividi questo articolo.
Rate this post
Elevate undici sanzioni per: mancanza di licenza, omessa installazione di misuratore fiscale, occupazione abusiva del suolo pubblico, mancata revisione dei mezzi. Sequestrata merce di dubbia provenienza
Continua l’attività delle Forze di Polizia nel territorio della provincia finalizzata a prevenire fenomeni di abusivismo commerciale a difesa degli operatori che rispettano le norme e a salvaguardia del decoro urbano. Equipaggi della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Municipale nel corso della settimana a Caltanissetta e a Niscemi hanno eseguito numerosi controlli rivolti, in particolare, ai commercianti itineranti. A fronte di una ventina di attività controllate, undici sono state sanzionate. Quattro le sanzioni elevate per mancanza di licenza, due per omessa installazione di misuratore fiscale, due per occupazione abusiva del suolo pubblico, tre per mancata revisione dei mezzi. A Caltanissetta è stata, inoltre, sequestrata merce di dubbia provenienza. Detti controlli sono stati disposti dal Sig. Prefetto in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutosi in Prefettura lo scorso 8 settembre e tendono ad articolare una campagna di servizio tesa a garantire il rispetto della legalità in tutti i settori commerciali e in particolare in quello itinerante a difesa degli operatori che rispettano la legge, i regolamenti di settore e i limiti delle licenze di cui sono titolari. Tali operatori, infatti, nel già complesso quadro sociale attuale, rischiano di subire la sleale concorrenza di soggetti imprenditori improvvisati o peggio di “abusivi professionali” che esercitano attività fuori dai limiti delle licenze o del tutto abusivamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy