Arredo urbano vandalizzato. Il sindaco Ruvolo: «Sarà subito ripulito, perseguiremo i responsabili» - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianRussianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

Arredo urbano vandalizzato. Il sindaco Ruvolo: «Sarà subito ripulito, perseguiremo i responsabili»

Condividi questo articolo.

Successivamente ad un post pubblicato su Facebook da un cittadino la città si è indignata per la bravata o atto vandalico (sarà sicuramente appurato grazie alle telecamere di sorveglianza il perchè dell’insano gesto dopo che saranno individuati i colpevoli) che ha deturpato il sedile in pietra posto nella Salita Matteotti.

In merito interviene anche il sindaco Giovanni Ruvolo con il comunicato stampa che riportiamo:

Il Comune di Caltanissetta interviene a seguito dell’atto di vandalismo contro gli arredi urbani di Salita Matteotti dove nottetempo ignoti hanno imbrattato la seduta in marmo con diverse scritte praticate con bombolette spray. L’Ente annuncia che l’installazione sarà immediatamente ripulita mentre si sta tentando di risalire all’identità dei responsabili attraverso la visione delle immagini delle telecamere di sicurezza.

Il sindaco interviene così in relazione all’accaduto. «Esprimo la più profonda indignazione nei confronti di coloro i quali con perseveranza mirano a danneggiare tutto ciò che attiene alla bellezza e al decoro della città. Sono azioni offensive per la comunità nissena. Ci siamo già attivati – spiega il Sindaco – per verificare, attraverso i sistemi di videosorveglianza del Comune, la possibilità di individuare i responsabili di questo ignobile atto. A tale scopo si procederà al fine di perseguire gli autori dello sfregio”.

Dopo aver velocemente consultato i tecnici il primo cittadino conferma l’immediato ripristino dei luoghi. «Si avvierà subito la pulizia dell’arredo urbano. E’ un modo per dire che la città reagisce sempre a chi vuole offenderne decoro e dignità».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy