Replica di Caltanissetta Protagonista all’assessore Campione in merito al finanziamento per il manto sintetico dello stadio Tomaselli – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Replica di Caltanissetta Protagonista all’assessore Campione in merito al finanziamento per il manto sintetico dello stadio Tomaselli

Condividi questo articolo.

Riceviamo una nota a firma di Caltanissetta Protagonista che pubblichiamo, di seguito, integralmente:

“In merito alla vicenda del finanziamento del manto sintetico per  lo Stadio Tomaselli forse stavolta è il caso di mettere da parte il fioretto e randellare politicamente con contenuti e argomentazioni nette e dirette un’Amministrazione costantemente composta da personaggi incapaci e indegni di rivestire il ruolo che hanno. Siamo stanchi di stare attenti a cosa scriviamo, come scriviamo, cercando di non offendere nessuno e di essere corretti e non suscitare reazioni e pruriti a personaggi che invece, per i danni che stanno causando alla città meriterebbero, non solo di essere rimossi, ma di essere interdetti dai Pubblici Uffici e denunciati per gravi danni al Patrimonio.

Appare perfino inutile rispondere al comunicato di questo assessore allo sport piccolo piccolo, infarcito di affermazioni meschine, inconsistente nei contenuti e perfino indisponente nell’affrontare il nodo di una vicenda ormai paradossale che vede da una parte la federazione proponente di un intervento sul manto dello stadio e dall’altro un Comune assente, codardo, incapace di dare risposte concrete. Ci indichino chiaramente la sorte del calcio e dell’atletica leggera a Caltanissetta visto che, appare chiaro, Pian del Lago sarebbe definitivamente ed esclusivamente destinato al rugby.

Caltanissetta Protagonista, quando lo scorso anno rese noto che questo finanziamento stava per essere perduto mise allo stesso tempo in guardia tutti che il rischio potesse essere la prossima destinazione d’uso e le risposte furono tranquillizzanti, sebbene lo stesso assessorino di ora avesse manifestato riservatamente, e ne abbiamo prova che possiamo dimostrare in qualsiasi momento, le stesse nostre paure. E cosa ha fatto da allora ad oggi? Ha nascosto la polvere sotto il tappeto sperando in chissà quale evento. Anzi ora rilancia con un comunicato assurdo e manzoniano in cui sorvola, parla d’altro e comincia a tirare fuori niente meno che il passaggio del Giro d’Italia; come un pessimo incantatore, anzi come un nemmeno tanto credibile dilettantesco giocatore di tre carte.

Da questa situazione grottesca vorrebbe uscirne alzando polveroni e o scaricando la colpa su altri? O perdendo tempo sperando che si arrivi a fine mandato e allo stesso tempo avvelenando i pozzi in attesa di andare a casa?

Svolazza perfino l’argomento della sicurezza dello stadio mettendo a segno un clamoroso autogol visto che quell’impianto è stato lasciato al suo destino proprio da lui; ora è in perfetto stato di abbandono e presenta anche danni strutturali. Che razza di amministratori sono questi, lui e il suo Sindaco? Quest’ultimo fa sempre finta di niente, con i soliti atteggiamenti da Don Abbondio non si assume mai le sue responsabilità e si attornia di assessori che regolarmente manda allo sbaraglio comandandoli a piacimento. Ma lui da questa e altre vicende pensa di esserne fuori? Lui pensa che con le solite parole sulla partecipazione, sul buonismo, sul senso civico, su una serata dal clima ideale per le vare, su una cittadinanza onoraria, su un Giro d’Italia che incidentalmente parte da Caltanissetta, possa rivendicare atti di buona amministrazione? Mentre la città cade a pezzi, mentre sull’immigrazione non ha mai mosso un dito, mentre non ha attinto in quattro anni nemmeno ad uno straccio di nuovo finanziamento, mentre non sa nemmeno come organizzare la sua pianta organica, mentre non si rende conto che la gente scappa via, che la desertificazione del centro storico sta raggiungendo livelli da paura, mentre i nisseni tristemente stanno per davvero perdendo ogni speranza di riscatto.

Figurarsi se Campione sia in grado di gestire un assessorato di cui non capisce nulla; non è questo il problema. Il problema è un Sindaco impalpabile, falso e senza idee sostenuto da una classe politica che giorno dopo giorno si addossa sempre di più colpe e responsabilità che ad essa non dovrebbero essere ascrivibili. Ma il conto arriverà molto presto e non sarà di certo delle dimensioni di un campo di rugby”.

 

Condividi questo articolo.
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy