Il Comune di Caltanissetta aderisce alla Marcia della pace di Assisi del 7 ottobre - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianRussianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

Il Comune di Caltanissetta aderisce alla Marcia della pace di Assisi del 7 ottobre

Condividi questo articolo.

“Rimettiamoci in cammino sulla via della pace”. E’ questo il titolo dell’edizione 2018 della marcia per la pace Perugia Assisi che si terrà giorno 7 ottobre. Tra i 250 enti locali che hanno aderito alla manifestazione c’è il Comune di Caltanissetta che parteciperà alla marcia di domenica con la presenza del sindaco, Giovanni Ruvolo, del vicesindaco Felice Dierna, dell’assessore ai servizi sociali, Carlo Campione e dell’assessore allo sviluppo e innovazione, Giovanni Guarino. Un meeting nazionale per la pace che vedrà confluire oltre diecimila ragazze e ragazzi di 170 scuole e circa 500 associazioni che hanno aderito all’appello.

“Alcune delle più importanti conquiste dell’umanità rischiano di essere progressivamente cancellate o annullate: l’universalità dei diritti umani, il diritto alla dignità, il principio di uguaglianza e di giustizia, la democrazia”, recita l’appello della Tavola della pace che organizza la marcia con partenza da Perugia e percorso di 25 chilometri fino ad Assisi.

Venerdì mattina alle 10, nella sala biblioteca del Municipio il sindaco, Giovanni Ruvolo, insieme ai rappresentanti della giunta che lo accompagneranno alla marcia, incontrerà la stampa per spiegare le ragioni dell’adesione del Comune di Caltanissetta.

“Di fronte all’indifferenza e alla paura crescenti – spiega il sindaco – abbiamo deciso di marciare per rappresentare un comune del profondo sud Italia che intende salvaguardare le esperienze positive che partono dai giovani, dalla società civile e dal mondo della solidarietà per difendere quindi l’idea e la pratica di Caltanissetta come città aperta che oppone l’impegno alla rassegnazione”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy