Ex Province, M5s: ” Grazie al nostro impegno siglato accordo per scongiurare collasso servizi” – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Ex Province, M5s: ” Grazie al nostro impegno siglato accordo per scongiurare collasso servizi”

Se ti è piaciuto questo articolo, valutalo.

Condividi questo articolo.

“Grazie al costante impegno dei parlamentari nazionali e regionali del Movimento 5 Stelle è stato finalmente definito l’accordo del Governo con la Regione per salvare le ex Province. A breve saranno nelle condizioni di erogare i servizi, sbloccare gli investimenti e assicurare il pagamento degli stipendi, ponendo fine all’attuale situazione di emergenza. Obiettivo per il quale abbiamo lavorato senza sosta dall’insediamento del Governo. Le ex province siciliane erano in una situazione disastrosa, abbiamo messo una toppa agli errori evidenti di chi ci ha preceduto”.  Lo affermano i deputati siciliani Vita Martinciglio e Azzurra Cancelleri del MoVimento 5 Stelle.
“In questi mesi abbiamo chiesto e ottenuto una revisione degli accordi capestro siglati da Crocetta coi governi nazionali del PD, arrivando a dicembre alla firma dei nuovi accordi che già hanno dato una grossa boccata d’ossigeno alle  casse regionali e impegnato Stato e Regione a dei tavoli tecnici su argomenti che riguardano l’autonomia finanziaria della nostra isola, come le modalità di attribuzione dell’IVA, l’individuazione in via definitiva delle modalità di attribuzione del gettito relativo all’imposta di bollo, oltre a valutare forme di fiscalità di sviluppo”, ricordano i deputati 5 stelle.
“A testimoniare il nostro costante impegno anche gli ordini del giorno fatti approvare in legge di bilancio, relativi all’istituzione di un tavolo permanente tra Ministero e Regione per monitorare questo nuovo corso e l’impegno a garantire la sostenibilità economica per le ex province siciliane”, aggiungono. “L’accordo appena sancito con la Regione Siciliana prevede l’utilizzo di 150 milioni di euro, 140 dei quali provenienti dal fondo di Sviluppo e Coesione, per ripianare i disastrosi bilanci delle ex province siciliane, evitandone il dissesto e garantendo, al tempo stesso, lo sblocco dei finanziamenti già stanziati per l’avvio delle opere pubbliche che i cittadini aspettano da tempo”.
“Grazie al Ministro per il Sud, Barbara Lezzi, è stato possibile destinare i 140 milioni del Fondo Sviluppo Coesione per spese correnti, soldi che altrimenti la Regione avrebbe perso” – riprendono i parlamentari –. Non sono somme sottratte agli investimenti, come provano a raccontare alcuni esponenti dell’opposizione, ma anzi abbiamo ottenuto che i soldi rimangano nella disponibilità della Regione che così può uscire dalla condizione di emergenza, rimettendo le ex Province nelle condizioni di erogare i servizi, sbloccare gli investimenti e assicurare il pagamento degli stipendi”.
“Oltre a questo, nel Decreto Sblocca-Cantieri inseriremo un altro emendamento che prevede alcune deroghe normative all’approvazione dei bilanci e dei rendiconti, finalizzato allo sblocco dei finanziamenti già stanziati per l’avvio delle opere pubbliche. Ma non è finita qui. C’è l’impegno a intervenire in legge di bilancio 2020, adeguando al resto d’Italia il meccanismo del prelievo forzoso, in modo che le ex province siciliane abbiano fondi adeguati per ristrutturare le nostre scuole e prendersi cura delle strade. Queste sono risposte concrete a istanze reali dei territori. Centrodestra e centrosinistra hanno fatto orecchie da mercante. Per noi, invece, parlano i fatti e non le promesse sventolate in campagna elettorale. Ci eravamo impegnati con i cittadini siciliani, abbiamo lavorato alacremente con il governo e ora possiamo dire di aver centrato un obiettivo che porterà importanti benefici ai siciliani”.

(Nella foto onorevoli Martinciglio e Cancelleri)

Condividi questo articolo.
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy