Caltanissetta, studenti della “Carducci” di San Cataldo in visita alla Questura. – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Caltanissetta, studenti della “Carducci” di San Cataldo in visita alla Questura.

Se ti è piaciuto questo articolo, valutalo.

Condividi questo articolo.

L’incontro è stato realizzato nell’ambito del progetto PON “Uno, nessuno, centomila … L’identità digitale non è virtuale”.

Martedì pomeriggio venti studenti della scuola secondaria di primo grado “G. Carducci” di San Cataldo hanno fatto visita alla Questura di Caltanissetta. L’incontro è stato realizzato nell’ambito del progetto PON “Uno, nessuno, centomila … L’identità digitale non è virtuale” che ha visto impegnate le ragazze e i ragazzi della scuola Carducci. Presso la Sala “Emanuela Loi”, ad accogliere la II^ A, accompagnata dalla prof. Angela Loredana Raimondi, il responsabile dell’ufficio stampa della Questura, sostituto commissario Salvatore Falzone.

Con i giovani ospiti sono state affrontate le tematiche dell’identità digitale, del cyber bullismo e dei rischi connessi alla navigazione su internet. Successivamente i ragazzi hanno visitato la sala operativa della questura, dove è stata illustrata loro l’attività delle volanti, impegnate quotidianamente nei servizi di controllo del territorio.

Nell’occasione, tra le altre cose, è stato spiegato ai ragazzi il funzionamento dell’applicazione YouPol che, una volta scaricata sul proprio smartphone, consente di segnalare alla Polizia, anche in forma anonima, se si è testimoni di episodi di bullismo o spaccio di stupefacenti.

Il breve tour in questura è continuato con la visita alla Polizia Scientifica, dove l’ispettore superiore Alfonso Messina ha mostrato alcune tecniche di indagine scientifica legata alla repertazione di tracce rinvenute sulla scena del crimine.

Tantissime le domande rivolte dagli studenti ai poliziotti, i quali, al termine delle due ore di visita, hanno regalato loro dei gadget e un opuscolo informativo per prevenire episodi di cyber bullismo e i rischi connessi alla navigazione su internet.

Condividi questo articolo.
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy