"Strade in condizioni di degrado e abbandono", lo Snalv Confsal chiede un incontro al presidente della Regione - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianRussianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

“Strade in condizioni di degrado e abbandono”, lo Snalv Confsal chiede un incontro al presidente della Regione

Condividi questo articolo.

Si riporta integralmente nota del sindacato Snalv Confsal firmata dal segretario generale territoriale Manuel Bonaffini e dal segretario provinciale territoriale Andrea Morreale:

La scrivente O.S, chiede urgentemente un incontro per discutere delle condizioni di degrado e abbandono in cui versano le strade provinciali,  un problema molto grave per i cittadini, per i mezzi di soccorso, per i trasportatori e per tutte le imprese del territorio, in quanto da  anni non si eseguono  manutenzioni sulle strade provinciali. E i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Le principali arterie, ma anche quelle secondarie, risentono della mancanza di interventi di riparazione e quotidianamente presentano deformazioni del manto stradale, dossi ma soprattutto buche e crepe.

Una situazione ormai insopportabile, le cui conseguenze si riflettono innanzitutto sulla sicurezza e sulla pubblica incolumità, quindi sul disagio legato ai trasporti, soprattutto per mezzi pesanti, pullman e mezzi di soccorso.

Molte aree della provincia sono in difficoltà, a breve sarà difficile recarsi pure nel capoluogo, figuratevi le difficoltà di un’ambulanza del 118 chiamata ad effettuare un soccorso nei vari paesi, in quanto sono le uniche vie di fuga in caso di emergenza.

Il problema della sicurezza stradale, d’altronde, non è cosa secondaria, le linee stradali di collegamento tra Caltanissetta e la gran parte dei centri del Vallone, devono attraversare inesorabilmente le strade provinciali e, nello specifico, le pessime condizioni delle strade provinciali Caltanissetta – S. Caterina (Anghilla – centrale Enel), S. Caterina – Vallelunga, Resuttano – Vallelunga, S. Cataldo – Marianopoli, Gela – Butera, Mazzarino – Gela, Montedoro – Serradifalco, Montedoro – Canicattì, Montedoro – Bompensiere, Mussomeli – Villalba – Vallelunga, Mussomeli – Serradifalco, non lascia tranquilli nessuno. E’ inevitabile non accorgersi dello stato di abbandono in cui versano le strade provinciali, sembra di percorrere le strade di un paese del terzo mondo, tra buche, alberi e siepi non potati, asfalto dissestato, consumato e con crolli parziali di alcuni tratti stradali. La situazione è grave, inutile nasconderlo, e non si capisce come tutto ciò non stimoli l’attenzione e la coscienza di chi è preposto per competenza ad intervenire in modo operativo e risolutivo.

Tale situazione oltre a determinare un problema di viabilità per i mezzi potrebbe determinare tempi d’intervento più lunghi e non accettabili, in quanto ogni minuto e prezioso per la salvaguardia di vite umane, beni ecc…

Inoltre questa O.S. chiede se non si ritenga opportuno adottare tutte quelle misure di previsione e prevenzione, atte a che non si verifichino eventi calamitosi con gravi conseguenze, ai danni di chiunque si trovi nelle S.P. nissene, proprio per l’eventuale limitazione o blocco degli accessi ai mezzi di soccorso.

Questa O.S. comprende che le risorse economiche a disposizione della Provincia sono limitate e le necessità di interventi su tutto il territorio di propria competenza sono innumerevoli, ma non e’ giusto che chi vive in provincia e decide di rimanervi, di valorizzarla e farla conoscere non debba avere quei servizi minimi che spettano ad ogni cittadino.

Le Istituzioni preposte, devono intervenire, in quanto è troppo pericoloso andare su certe strade di Provincia, il territorio nisseno rischia l’isolamento, lo stato di degrado di diversi tratti stradali sta diventando davvero preoccupante, tratti difficilmente percorribile e molto pericolosi.

Per tutto quanto sopra, questa O.S. chiede un incontro urgentissimo al Commissario Straordinario consapevole dei tanti problemi dell’ente, ma determinata a ricercare soluzioni, anche in accordo con i soggetti istituzionali che leggono per necessaria ed opportuna conoscenza, nella convinzione che sulla viabilità sia urgente… cambiare strada.

 

 

(Foto Internet)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy