Stagione estiva, Polizia di Stato: "Truffe anziani, diffidare degli sconosciuti che esibiscono tessere di enti pubblici" - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianRussianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

Stagione estiva, Polizia di Stato: “Truffe anziani, diffidare degli sconosciuti che esibiscono tessere di enti pubblici”

Condividi questo articolo.

L’inizio della stagione estiva caratterizzata da un esodo dalle città verso le zone costiere rappresenta un momento propizio per la recrudescenza di alcuni reati predatori, in particolare quelli riguardanti i furti nelle abitazioni. I malviventi, infatti, agiscono dove ritengono ci siano meno rischi di essere scoperti.

Per evitare spiacevoli sorprese al ritorno alla propria abitazione è utile adoperare qualche piccola accortezza, come ad esempio prendere contatti con i parenti o con i vicini di casa per incaricarli di svuotare periodicamente la cassetta della posta, chiudere sempre con la mandata il portone d’ingresso (anche solo per uscire a fare la spesa), non tenere grosse somme di denaro, gioielli o oggetti di valore (è preferibile depositarli in un luogo sicuro).

Analoga importanza riveste il reato di truffa agli anziani. Le vittime di questo reato appartengono ad una fascia di età che spesso viene presa di mira da persone scaltre e senza scrupoli. In generale i truffatori scelgono la propria vittima quando la stessa è meno attenta a ciò che la circonda, talvolta creando diversivi che le distraggono, come è successo oggi a Caltanissetta dove le volanti sono intervenute presso l’appartamento di un’anziana signora che ne ha chiesto l’intervento in quanto due persone, con una banale scusa, sono riuscite ad introdursi all’interno dell’abitazione. Analogo episodio si è verificato ieri a San Calando, dove la vittima è stato, anche in questo caso, una persona anziana.

Pertanto è importante diffidare degli sconosciuti che esibiscono tessere di enti pubblici (solo a titolo esemplificativo Poste, Comune etc) anche se indossano una uniforme. È opportuno chiedere sempre nome e cognome e farsi esibire il tesserino di riconoscimento.

Se si dispone di una apertura a distanza e qualcuno suona è sempre meglio non aprire senza essere certi dell’identità di chi vuole entrare e comunque in caso di dubbi, è opportuno chiamare sempre le Forze di Polizia al numero unico 112.

 

(Foto internet)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto !!

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy