San Cataldo. “Giovane sequestrato e pestato”, in tre davanti al giudice per l’udienza preliminare – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

San Cataldo. “Giovane sequestrato e pestato”, in tre davanti al giudice per l’udienza preliminare

Condividi questo articolo.

Tra un mese i sancataldesi Riccardo Panzarella, 22 anni, Salvatore Lazzara, 20 anni, e Mattya Pennino, 21 anni, andranno davanti al gup per l’udienza preliminare in cui devono rispondere di sequestro di persona e lesioni gravi. Il fatto che li vede coinvolti riguarda il sequestro e il successivo pestaggio di un minorenne nel dicembre 2016.

Quella sera di quasi due anni fa Panzarella, secondo la ricostruzione dei carabinieri, vide il minore all’interno di un locale e gli sembrò che stesse ridendo di lui. Quindi il ragazzo venne prelevato con la forza, condotto in un garage, fatto sedere su una panca e picchiato da Panzarella – secondo gli inquirenti – mentre gli altri due lo tenevano fermo. Poi il minore fu anche costretto, stando a quanto emerge dalle carte dell’inchiesta, a baciare le scarpe di Panzarella e chiedere scusa, con la minaccia di finire ammazzato se avesse rivelato qualcosa sull’accaduto.

A difendere i tre imputati sono gli avvocati Gianluca Amico, Salvatore Baglio, Massimiliano Bellini e Nuccio Sollami.

 

 

Condividi questo articolo.
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy