Report Istat sugli omicidi in Italia: al Sud spetta il primato - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Report Istat sugli omicidi in Italia: al Sud spetta il primato

Condividi questo articolo.

È un triste dato quello che emerge dall’ultimo Report rilasciato dall’Istat in materia di omicidi nel Belpaese: al Sud spetta il gradino più alto del podio. Da quanto emerso nel periodo tra il 2015 e il 2017, il tasso di omicidi nel Meridione è pari all’ 1,01 per 100mila abitanti. Un valore che si attesta al di sopra della media nazionale, ferma allo 0,67.

Scendendo nei particolari, da una suddivisione di natura sessuale, affiora che sono uomini le vittime di omicidi che nel Mezzogiorno innalzano il valore numerico. Per quanto concerne le donne, invece, non c’è una localizzazione geografica prevalente, anche se nel Centro Italia si registra il valore più marcato.

Purtroppo laddove la criminalità organizzata ha radicato per storicità il proprio controllo territoriale, fra il 2013 e il 2017, c’è un chiaro indice rosso. Il totale degli omicidi ascrivibili a organizzazioni mafiose è stato pari a 233: 148 in Campania, 36 in Puglia, 31 in Calabria, 15 in Sicilia e 3 in altre regioni.

Un dato comunque confortante riguarda la Calabria. Il suo trend si discosta fortemente dalle altre regioni coinvolte per l’entita’ del calo degli omicidi rispetto al triennio di riferimento precedente ovvero il 2012-2014. Di fatto c’è un decremento doppio (-64,3%) rispetto a quello dell’Italia nel suo insieme.

(di – https://www.blogsicilia.it/palermo/report-istat-sugli-omicidi-in-italia-al-sud-spetta-il-primato/461431/?refresh_ce)

Valuta questo articolo e se ti è piaciuto, assegnaci pure 5 stelle. Grazie.

Stampa Stampa
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.
Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy