"Fratture estremità prossimale omero", se ne parlerà a Caltanissetta il 17 dicembre in un convegno organizzato da Massimo Siracusa - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianRussianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

“Fratture estremità prossimale omero”, se ne parlerà a Caltanissetta il 17 dicembre in un convegno organizzato da Massimo Siracusa

Condividi questo articolo.
Rate this post


Il direttore di Ortopedia e Traumatologia Massimo Siracusa organizza il convegno a carattere regionale dedicato all’inquadramento e classificazione delle “Fratture estremità prossimale di omero” il 17 dicembre prossimo nella sede della banca Sicana sita in Piazza Marconi. Saranno presenti chirurghi provenienti da tutta la Sicilia alla sesta edizione del Focus a carattere scientifico. Durante l’incontro Asoto (Associazione siciliana ortopedici traumatologi ospedalieri), suddiviso in due sessioni, si parlerà di chirurgia riparativa e sostitutiva.

“Il 17, il prossimo sabato, avremo il piacere e l’onore di ospitare a Caltanissetta un evento scientifico dell’Associazione degli ortopedici ospedalieri siciliani nella sala convegni della banca Sicana. Io, in qualità di presidente e i dottori Michele Palumbo e Giovanni Alongi in qualità di responsabili scientifici – spiega Massimo Siracusa – . Si parlerà, nella full immersion,  di fratture dell’estremo prossimale dell’omero, nello specifico della spalla. Interverranno i maggiori esperti  in materia. Sarà presente il professore Raffaele Russo, direttore della Uoc dell’ospedale Pellegrini di Napoli e professore di Ortopedia alla seconda università di Napoli , che presenterà la sua innovativa ‘classificazione del volume di controllo’ utile a perfezionare i percorsi diagnostici e terapeutici di questa patologia traumatica della spalla che rappresenta il 6-7 % delle fratture in genere. Su 100mila abitanti si contano 100 casi all’anno”.
Il convegno, come già detto prevede due sessioni, chirurgia riparativa e sostitutiva: “L’obiettivo del convegno è quello di definire l’attualità sul trattamento chirurgico e conservativo di queste fratture. L’Uoc di Ortopedia e Traumatologia del presidio ospedaliero S. Elia di Caltanissetta che attualmente dirigo, che organizza l’ evento, vuole dare un segnale di  fiducia a tutti gli utenti, in un momento di grande difficoltà per la nostra sanità  – continua il chirurgo – , testimoniando la qualità dei sui operatori basata sul confronto continuo con realtà sanitarie regionali e nazionali qualificate con l’obiettivo di migliorare sempre di più l’offerta in materia di salute”.
Durante la giornata scientifica gli interventi del  presidente dell’ordine dei medici Giovanni D’Ippolito, del presidente dell’ Asoto Angelo Leonarda, del direttore generale Alessandro Caltagirone e della direttrice sanitaria Marcella Santino. Aprirà i lavori la neo assessora alla Sanità della Regione siciliana Giovanna Volo”.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy