Fabbro morto dopo coltellata nell’ennese. Delitto provocato per dissidi in campo lavorativo

Condividi questo articolo.

Un fabbro di 44 anni è morto dissanguato ieri in ospedale dopo essere stato accoltellato a Piazza Armerina, nell’ennese. Il delitto, secondo gli investigatori sarebbe stato provocato per dissidi in campo lavorativo. La polizia ha fermato un uomo di 52 anni con l’accusa di omicidio. La vittima è Enrico Coco che apparteneva ad una famiglia di fabbri da più generazioni. L’artigiano stava facendo dei lavori in una proprietà del presunto assassino. (Ansa – foto Ansa)

Condividi questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.