Declassamento trauma center, Messana: "La Sanità è una risorsa comune, e per questo va tutelata, difesa e garantita sempre" - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Declassamento trauma center, Messana: “La Sanità è una risorsa comune, e per questo va tutelata, difesa e garantita sempre”

Condividi questo articolo.

Apprendiamo dalla stampa locale del decreto assessoriale del 4 febbraio 2019, pubblicato in Gazzetta Ufficiale Regionale l’8 Marzo che declassa il Trauma Center dell’Ospedale Sant’Elia di Caltanissetta ( Dea di II livello) da centro trauma di alta specializzazione a Centro Trauma di zona. Apprendiamo inoltre, dai diversi interventi di esponenti politici regionali, che la Sicilia subisce una decisione di tipo governativo, come espresso da una nota del Ministero della Salute. Pur non di meno, L’on. Mancuso in una nota fa sapere che “L’Assessorato alla salute siciliano stanzierà circa 800 mila euro per la gestione, il mantenimento e il rilancio del Trauma Center”. Riteniamo di dover affermare e ricordare a chi di competenza e alla cittadinanza tutta, che la problematica oggetto del dibattito non è più di carattere politico, ma deve essere considerata una vera e propria emergenza sanitaria. Il momento delle diatribe mediatiche è finito. Perchè, mentre ancora una volta viene strumentalizzata una condizione per la quale proprio la Politica deve essere additata come responsabile, i cittadini vengono abbandonati da servizi sempre più depotenziati. E tra i cittadini è nostro obbligo non dimenticare tutti gli operatori sanitari che giornalmente si fanno carico dei disservizi causati da una cattiva gestione politico/amministrativa della risorsa sanitaria. Sì, la Sanità è una risorsa economica, non una voce di spesa a perdere. L’auspicio è quello che i rappresentanti politici di ogni schieramento “svestano” i propri abiti usuali (fortemente rigidi in un momento di piena campagna elettorale amministrativa), e si confrontino in maniera costruttiva e propositiva per giungere ad una soluzione definitiva della problematica sanitaria in generale. Una riflessione, che spesso tendiamo a trascurare è la seguente: dobbiamo sempre ricordare che la malattia è un evento casuale ed è sempre un caso che un paziente non sia nostro padre, nostra madre, nostro fratello o, peggio ancora, nostro figlio. La Sanità è una Risorsa comune, e per questo va tutelata, difesa e garantita sempre, ogni giorno, nell’interesse di tutti.

Valuta questo articolo e se ti è piaciuto, assegnaci pure 5 stelle. Grazie.

© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.
Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy