Caltanissetta. Il Polo civico: “Migranti, aderire alla carta di Palermo, il decreto Salvini creerà disordine e ingestibilità” – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Caltanissetta. Il Polo civico: “Migranti, aderire alla carta di Palermo, il decreto Salvini creerà disordine e ingestibilità”

Condividi questo articolo.

In queste ultime settimane gli aderenti del Polo Civico si sono ripetutamente interrogati sul tema delle migrazioni e della sicurezza, alla luce, anche, del Decreto Salvini oggetto di studio e di riflessione, prima che di confronto. Per ultimo, il 7 novembre, l’assemblea del movimento ha stabilito di chiedere al Sindaco Giovanni Ruvolo e al Consiglio Comunale di aderire formalmente alla Carta di Palermo, facendo seguito a tante altre adesione pervenute dal 2015 ad oggi, da Parigi, Madrid, Barcellona e da ultimo anche Torino.

La Carta di Palermo, firmata il 15 marzo del 2015 è una dichiarazione di intenti all’avanguardia riguardo ai temi dell’integrazione e della cittadinanza.

Il concetto principale è quello del diritto alla mobilità internazionale da cui scaturisce una nuova idea di cittadinanza come strumento di inclusione e di partecipazione alla vita pubblica per superare la logica della politica delle emergenze. E questo comporta una rivoluzione culturale non indifferente perché la migrazione diventa un fattore strutturale della nostra società e non una questione di emergenza e di sicurezza.

Alla luce di questi valori e principi etici è ovvio che diventa ben altro il discutere del cosiddetto “Decreto Salvini” perché l’adesione alla Carta di Palermo sposta il dibattito su un livello decisamente più alto, facendo riferimento al valore della Humanitas a cui va dato, certamente attualizzazione e concretizzazione nel tempo in cui viviamo.

Caltanissetta è una una città accogliente, in cui esistono strutture e organizzazioni ben strutturate che sanno porre al centro la persona, senza alcuna distinzione, all’interno di un sistema articolato che esalta la sua dignità umana e professionale.

A nostro avviso il sistema SPRAR (Sistema Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati) era il modello di accoglienza che garantiva la sua continuità in quanto struttura complessa e completa, che garantiva un controllo da parte dell’Ente pubblico e disponeva di somme specifiche per l’integrazione e inclusione sociale dei richiedenti asilo e rifugiati presenti sul nostro territorio. Purtroppo il decreto Salvini va in altra direzione perché i CAS (Centri di Accoglienza Straordinaria) creeranno all’interno delle nostre città una situazioni di disordine e di ingestibilità dei migranti, pertanto chiediamo al nostro sindaco di insistere sulla linea dura dell’ANCI nazionale in materia di immigrazione in questa delicata fase legislativa in cui il Decreto Salvini approvato al Senato sarà discusso alla Camera. Infine confidiamo nell’intervento del Presidente Mattarella che in tutte le ultime occasioni pubbliche importanti si è sempre speso sul tema dell’accoglienza, perché intervenga in qualità di garante della Costituzione.

Il Polo Civico

Condividi questo articolo.
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy