Approvato il rendiconto finanziario 2018. La Giunta: “Bilancio in sicurezza da qualsiasi rischio contenzioso” – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Approvato il rendiconto finanziario 2018. La Giunta: “Bilancio in sicurezza da qualsiasi rischio contenzioso”

Se ti è piaciuto questo articolo, valutalo.

Condividi questo articolo.

La giunta comunale di Caltanissetta ha approvato nella seduta di giovedì 11 aprile il rendiconto finanziario 2018 dell’Ente. Alla seduta hanno partecipato il sindaco e tutti gli assessori coadiuvati dal vicesegretario generale, Angela Maria Polizzi. A relazionare sul bilancio consuntivo è stato il ragioniere generale del Comune di Caltanissetta, Claudio Bennardo. L’approvazione del rendiconto finanziario 2018 conferma il buono stato di salute dei conti pubblici del capoluogo nisseno, messi in sicurezza anche da possibili rischi derivanti dal contenzioso legale, attraverso un accantonamento di somme pari a 11 milioni e 800mila euro a cui si aggiungono gli accantonamenti in bilancio di previsione pari a 2 milioni di euro l’anno per il triennio.

Il rendiconto fotografa lo stato delle riscossioni e dei pagamenti e in generale tutta la gestione in termini di impegni e accertamenti. Il bilancio consuntivo ha comportato la revisione ordinaria dei residui e la conseguente cancellazione di quelli che non avevano le caratteristiche tecniche per essere mantenuti.

La situazione che emerge al 31 dicembre 2018 vede l’ente chiudere con 11 milioni di euro d’importo di cassa e tesoreria di cui circa 2 milioni di euro vincolati da specifici trasferimenti della Regione destinati a servizi sociali obbligatori. Tali risorse in cassa rappresentano una significativa stabilità finanziaria dell’ente tanto che nel 2018 non sono state fatte anticipazioni finanziarie e non ci sono interessi passivi.

In un anno sono stati effettuati 7 600 mandati di pagamento, circa 1 300 mandati in più rispetto all’anno precedente. Un incremento della mole di lavoro che è stato svolto a parità di risorse umane impegnate negli uffici. I pagamenti ammontano a 56 milioni di euro di cui circa 16 milioni di euro per le spese del personale. Gli impegni sono circa 61 milioni di euro su un totale di 68 milioni di euro di incassi e 73 milioni di euro di accertamenti. Il totale a pareggio (accertamenti/impegni) del bilancio del Comune di Caltanissetta si attesta su 73 milioni 305mila euro.

Attraverso il fondo vincolato dell’avanzo d’amministrazione il Comune di Caltanissetta garantisce gli equilibri di bilancio anche di fronte a potenziali rischi da contenziosi, ricorsi e arbitrati. Nello specifico degli 11,8 milioni di euro del fondo vincolato dell’avanzo d’amministrazione per il rischio contenziosi, 10 milioni riguardano i rischi classificati a norma di legge come “possibili” e 1,8 milioni per quelli “probabili”. Nella prima categoria potrebbero rientrare anche i contenziosi in atto con le società partecipate come l’Ato Ambiente CL1 che ha avviato un’azione di arbitrato nei confronti dei Comuni soci. A questi 10 milioni di euro si aggiungono i 2 milioni l’anno del fondo accantonamento inseriti in bilancio di previsione per il triennio. L’ammontare totale delle risorse a tutela da qualsiasi rischio di squilibrio è quindi pari a 16 milioni di euro.

Gli accertamenti per entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa sono pari a 41 milioni 311mila euro di cui incassati 32 milioni 484mila euro. I trasferimenti correnti ammontano invece a 15 milioni 537mila euro.

“Consegnamo un bilancio solido ed equilibrato – afferma il sindaco Giovanni Ruvolo – inattaccabile anche in caso di contenziosi che sappiamo esserci ma su cui siamo comunque fiduciosi. Nonostante i tagli e le carenze in organico il Comune riesce ad essere una macchina efficiente”.

Condividi questo articolo.
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy