Alunna positiva a S.Cataldo, l’Istituto scolastico: “Nessun contatto tra le classi, rispettate le misure anti covid” - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianRussianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

Alunna positiva a S.Cataldo, l’Istituto scolastico: “Nessun contatto tra le classi, rispettate le misure anti covid”

Condividi questo articolo.

Dopo la notizia di un caso di positività al coronavirus, l’Istituto comprensivo “De Amicis” di San Cataldo di cui fa parte il plesso Cristo Re della scuola primaria, sottolinea che tutte le misure anti covid previste dai protocolli sono state rispettate. La dirigente amministrativa Sara Perricone d’intesa con la dirigente scolastica Rossana Maria Cristina D’Orsi, puntualizza che ad oggi si tratta di un caso isolato. Uno degli alunni della scuola è risultato positivo al tampone dopo che il pediatra aveva prescritto il test prima di rientrare a scuola. Scrive Alberto Sardo su Radiocl1.it

“Vogliamo rassicurare tutti perché sono state adottate tutte le misure previste dai protocolli. Da quando è arrivata la comunicazione dell’Asp abbiamo avvertito i genitori di prelevare gli alunni della classe interessata e tutti sono stati posti in isolamento, anche i docenti e il collaboratore scolastico che si era occupato della pulizia e sanificazione della classe. Nel momento in cui tutti erano a casa abbiamo provveduto immediatamente a sanificare i locali dell’istituto secondo le norme previste. Oggi tutti i docenti e gli alunni della classe effettueranno il tampone nel cortile della nostra scuola. E’ un caso isolato e non si sono presentati sintomi in altri bambini e utenti”.

Il resto della scuola prosegue le lezioni regolarmente. “Le misure di protezione come l’utilizzo di mascherine, visiera e gel igienizzante oltreché la distanza di sicurezza, sono state adottate dal primo giorno di scuola. I bambini delle diverse classi – spiega Perricone – non sono in contatto tra loro in quanto c’è l’entrata e uscita separata e anche la ricreazione viene fatta a zone separate. Non ci sono stati contatti con il resto della popolazione scolastica. Tutte le altre classi vengono regolarmente a scuola a fare lezione mentre è prevista per la classe in isolamento la didattica a distanza”. Conclude Sardo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto !!

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy