Virus West Nile, allarme a Marsala: dopo l'anziano contagiati anche 2 cavalli e un gatto - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianRussianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

Virus West Nile, allarme a Marsala: dopo l’anziano contagiati anche 2 cavalli e un gatto

Condividi questo articolo.
Rate this post

Adesso è allarme West Nile a Marsala. Dopo il caso dell’anziano di 73 anni che a metà agosto era stato ricoverato in Rianimazione al Sant’Antonio Abate di Trapani, in gravi condizioni, ora dalle analisi dell’Istituto zooprofilattico di Palermo emergono altri tre casi, riscontrati però sugli animali: due cavalli di un allevamento e un gatto domestico nella zona di contrada Cutusio sono risultati infetti, così da indurre il sindaco Massimo Grillo a disporre la disinfestazione.

I controlli sono partiti ai primi di settembre dopo il caso dell’anziano, che è ancora oggi in ospedale. Ad avviarli è stato il servizio veterinario dell’Asp di Trapani nella zona dove vive il paziente, ma anche nel resto della provincia per accertare se ci si trova di fronte ad una situazione endemica in loco. L’attività è stata svolta su incarico dell’azienda sanitaria provinciale di Trapani che ha messo in atto tutte le procedure richieste dalle norme sanitarie che riguardano le malattie infettive.

Le analisi hanno prodotto i primi risultati, evidenziando la positività dei tre animali. L’Asp di Trapani dovrà isolare e curare gli animali infetti. Si attende ora l’esito delle indagini sulle zanzare catturate nella zona del focolaio, visto che sono quegli insetti il veicolo di diffusione del virus. Se il virus dovesse essere ancora presente non è esclusa un’ulteriore disinfestazione.

West Nile, sintomi e come si trasmette

Il West Nile è un virus degli uccelli che viene trasmesso all’uomo attraverso le punture di zanzare infette. Il periodo di incubazione è variabile, dai 2 ai 14 giorni. Nella maggior parte delle persone l’infezione è asintomatica, chi ha sintomi, invece, ha febbre, mal di testa, dolori muscolari e articolari, vomito, diarrea, ingrossamento dei linfonodi ed eruzioni cutanee e, come ha spietato l’Iss, possono durare pochi giorni – in rari casi qualche settimana. L’età e le condizioni di salute di chi viene colpito dal virus possono prolungarne la durata, non a caso gli anziani e chi ha problemi di diabete e ipertensione rischiano conseguenze più gravi.

I sintomi più severi, che riguardano meno dell’1% di chi contrae l’infezione, sono febbre alta, forti mal di testa, debolezza muscolare, disorientamento, tremori, disturbi alla vista, torpore, convulsioni.

 

(Virus West Nile, allarme a Marsala: dopo l’anziano contagiati anche 2 cavalli e un gatto – Giornale di Sicilia (gds.it))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy