Rinviato il Torneo di calcio giovanile "Settimana Santa" di Caltanissetta - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianRussianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

Rinviato il Torneo di calcio giovanile “Settimana Santa” di Caltanissetta

Condividi questo articolo.
Rate this post

Stop alla 1ª edizione del torneo di calcio giovanile “Settimana Santa” di Caltanissetta, che sarebbe dovuto iniziare il prossimo 8 aprile. “La manifestazione è momentaneamente sospesa ma è nostra intenzione disputarla quando ci saranno le giuste condizioni, superata l’emergenza coronavirus” le parole del portavoce Gianluca Italia. “La volontà delle società nissene organizzatrici (Scuola calcio g&g Italia, Asd. Città di Caltanissetta, New Team • Scuola Calcio Caltanissetta, A.S.D: Caltanissetta Soccer, Sport Club Nissa 1962) della manifestazione è stata quella di andare incontro prima di tutto alla tutela della salute pubblica: al tempo stesso siamo già all’opera, confrontandoci continuamente con la Lega, Figc e amministrazione comunale nella persona di Fabio Caracausi, per trovare altre date, passato il momento dell’emergenza, per lo svolgimento del Torneo che avrà come direttore tecnico una figura importantissima come Davide La Paglia”. L’ipotesi più plausibile è quella di integrarlo nel Settembre Nisseno. “Siamo arrivati alla decisione dello stop – aggiunge Italia – dopo avere valutato tutte le opzioni possibili: quella della sospensione momentanea ci è sembrata la più praticabile. Sì, la 1ª edizione nel cuore della Sicilia si farà. Ne sono convinto: la collaborazione tra le massime espressioni calcistiche nissene a livello giovanile non si ferma”. Al tempo stesso le società ideatrici dell’evento hanno manifestato la solidarietà nei confronti del personale medico e sanitario che sta combattendo una dura battaglia per la salute di tutti i cittadini”. Solidarietà e vicinanza sono espresse anche nei confronti dei familiari delle vittime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy