"Ricamiamo giocando", il progetto della ricamatrice nissena Maria Anna Bonaffini 'sbarca' a Castelbuono - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

“Ricamiamo giocando”, il progetto della ricamatrice nissena Maria Anna Bonaffini ‘sbarca’ a Castelbuono

Condividi questo articolo.

Il progetto “Ricamiamo Giocando (punto croce)”, ideato dalla ricamatrice nissena Maria Anna Bonaffini, presidente dell’associazione culturale “Lady Anna i ricami della nonna”  verrà svolto anche a Calstelbuono (Pa).

Domani, venerdì 24 gennaio, sarà presentato nell’aula consiliare del Comune, alle ore 17. Il progetto sarà curato da Maria Antonietta Mercante che ha sposato l’iniziativa presentata dalla ricamatrice nissena.

“Il ricamo è una raffinatissima arte che ci permette di decorare qualsiasi tessuto o altri materiali utilizzando ago e filo. È anche un’arte per comunicare. Per raccontare. Per fissare l’infinito della vita nello spazio finito di una tela.  Nel mondo e nell’arte del ricamo è necessario un rinnovamento, un cambio generazionale. Ecco perché un corso di ricamo per tramandare, per far conoscere l’arte del ricamo in tutte le sue manifestazioni e per rilanciare un ‘saper fare’ che fa parte del nostro patrimonio culturale alle nuove generazioni”, così Maria Antonietta Mercante che porterà avanti il progetto di Maria Anna Bonaffini nella cittadina del Palermitano.

Il progetto avrà la durata di 30 ore ed è rivolto a 15 allieve dell’istituto comprensivo statale “Francesco Minà Palumbo” di Castelbuono e di Isnello. Il corso mira a dare le basi alle piccole allieve delle tecniche del ricamo.

Maria Anna Bonaffini, che sarà presente a fine progetto per consegnare gli attestati di partecipazione, dichiara: “E’ una grande emozione e una immensa soddisfazione vedere qualcosa nella quale hai fortemente creduto venire realizzata anche in altri Comuni. Iniziamo da Castelbuono grazie alla collaborazione con la ricamatrice Maria Antonietta Mercante. Le mie alunne mi hanno sempre regalato gioie infinite. La loro passione e dedizione sono il regalo più bello e io sono orgogliosa di ciò che sono riuscite a fare. Hanno vinto numerosi premi partecipando a vari concorsi nazionali e internazionali e il loro interesse per questa nobile arte è sempre in crescita. Il loro amore per il ricamo è stata riconosciuta anche dal nostro sindaco, dalla soprintendente ai Beni culturali, dal presidente della Regione e dal presidente della Repubblica. Ricevere le loro lettere è stato commovente, sensazioni che a parole è impossibile spiegare”.

Il presidente dell’associazione “Lady Anna i ricami della nonna” svolge il progetto dal 2009. In questi anni di attività ha ottenuto numerosi riconoscimenti come il premio alla creatività per la partecipazione al concorso internazionale organizzato dall’associazione France Patchwork “Les Jeunes Poussent” di Parigi che ha avuto come tema “De la Terre à la Lune” (Dalla Terra alla Luna). Inoltre, con la partecipazione al concorso nazionale di Bormio, le ricamatrici in erba della classe di ricamo di Maria Anna Bonaffini sono salite sul gradino più alto del podio. Partecipando al concorso internazionale di ricamo indetto dell’ associazione culturale “Pour l’amour du fil” a Nantes in Francia, dal tema ” En dirait le sud” (Il sud della Francia) le artiste del ricamo si sono piazzate al secondo posto. Ancora,  il sindaco di Caltanissetta Roberto Gambino ha consegnato alle ricamatrici in erba le lettere inviate dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dalla soprintendente ai Beni culturali Daniela Vullo per i risultati raggiunti.

Nella lettera della presidenza della Repubblica si leggono parole come “nel trasmettervi il suo apprezzamento per l’impegno e la costanza dimostrati finora e invitandovi a continuare a coltivare quest’arte antica e preziosa, il presidente Mattarella invia a tutte voi un saluto affettuoso”.

Nella lettera della soprintendente Vullo si legge invece: “questa Soprintendenza, da me rappresentata, esprime un riconoscimento di encomio sia alla signora Maria Anna Bonaffini che a tutte le giovani allieve della scuola per aver contribuito al recupero delle arti del ricamo e delle lavorazioni a uncinetto le quali, pur se tramandate da generazioni nella nostra isola, rischiano di scomparire e solamente grazie ad attività come quella svolta dalla vostra scuola si potrà garantire la continuità da affidare alle nuove generazioni”.

A queste si è, poi, aggiunta quella del presidente della Regione siciliana Nello Musumeci: “questo Assessorato condivide l’iniziativa ‘Ricamiamo giocando’ … e manifesta apprezzamento, si concede altresì, a titolo di Premio di Rappresentanza, una pubblicazione… da consegnare alle giovani alunne che hanno partecipato al progetto”.

 

 

(Nella foto il sindaco Roberto Gambino, le bambine premiate e la ricamatrice nissena Maria Anna Bonaffini)

 

 

Valuta questo articolo e se ti è piaciuto, assegnaci pure 5 stelle. Grazie.

Stampa Stampa
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.
Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy