Randagismo. Disposta la cattura dei cani aggressivi segnalati nei giorni scorsi. A breve il nuovo ambulatorio per le sterilizzazioni. Gambino: “Segnalare tempestivamente” – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Randagismo. Disposta la cattura dei cani aggressivi segnalati nei giorni scorsi. A breve il nuovo ambulatorio per le sterilizzazioni. Gambino: “Segnalare tempestivamente”

Se ti è piaciuto questo articolo, valutalo.

Condividi questo articolo.

La presenza di cani randagi in branco che manifestano aggressività va segnalata tempestivamente da tutti, in modo che gli uffici preposti possano intervenire celermente. L’invito arriva dal sindaco di Caltanissetta, Roberto Gambino, a seguito degli episodi verificatisi nei giorni scorsi. Il comandante della polizia municipale, Diego Peruga, ha disposto la cattura dei randagi aggressivi segnalati tra le vie Don Minzoni, XXV Aprile, fra Giarratana e Salvo D’Acquisto.

“Insieme all’Asp di Caltanissetta abbiamo investito risorse e mezzi per aprire il presidio di igiene urbana veterinaria presso l’ex scuola elementare Due Fontane che sarà a breve operativo. L’ambulatorio consentirà procedure più veloci e controllate per le sterilizzazioni”, spiega il sindaco. In attesa del completamento dei lavori di sistemazione del nuovo presidio, l’assessore Concetta Andaloro ha concordato con il responsabile dell’Asp per le problematiche del randagismo, dott. Elia Rizzo, che le attività dell’anagrafe degli animali d’affezione proseguano il martedì e giovedì mattina nei locali di via Luigi Rizzo (ex mercato rionale) già destinati dal Comune a tale scopo, mentre la sterilizzazione dei randagi riprenderà dalla prossima settimana nella struttura comunale di Contrada Bucceri, grazie alla collaborazione dei volontari.

“La stagione estiva – spiega l’assessore Andaloro – come ogni anno ripropone il triste fenomeno delle cucciolate abbandonate. Per il Comune di Caltanissetta è un’emergenza che impegna il personale in attività e risorse non sempre facilmente disponibili, da affrontare con l’obiettivo primario del benessere animale. Negli ultimi giorni diverse cucciolate sono state segnalate agli uffici comunali e affidate alle cure delle associazioni animaliste e dei volontari che hanno dato disponibilità nonostante gli oneri che tali attività richiedono”. Sono state contattate le associazioni e i cittadini sensibili alla problematica per ottimizzare le risorse disponibili e discutere di nuove procedure per gestire il problema con l’aiuto insostituibile degli animalisti, anche alla luce delle novità introdotte dalla recente revisione della normativa regionale.

“Novità e procedure sancite nel protocollo d’intesa stipulato tra il Comune di Caltanissetta e l’Azienda sanitaria provinciale per l’attività di contrasto al randagismo canino e per tutte quelle azioni correlate alla corretta costruzione del rapporto uomo, animali ed ambiente”, sottolinea il dott. Rizzo. La realizzazione del presidio d’igiene urbana veterinaria “Due Fontane” rappresenta il fulcro delle attività che saranno messe in campo: sterilizzazioni di cani e gatti, anagrafe degli animali d’affezione, formazione dei volontari e dei cittadini, attività di promozione delle adozioni, interventi assistiti con gli animali.

I randagi ritrovati sul territorio del Comune di Caltanissetta e soccorsi dai cittadini o dai volontari delle associazioni, potranno essere iscritti in anagrafe degli animali d’affezione a nome del Comune di Caltanissetta e affidati agli stessi richiedenti per il periodo necessario ad effettuare tutte le operazioni previste dal protocollo d’intesa e dalla nuova normativa regionale; la sterilizzazione sarà effettuata dai veterinari dell’U.O.S.D Randagismo dell’ASP CL nelle strutture del Comune e rappresenta l’intervento fondamentale nel contrasto al randagismo. Con l’affidamento ai cittadini e alle associazioni si coniugano infatti le esigenze sia dei cani che vengono accolti ed accuditi subito in famiglia, e non in strutture rifugio, sia delle istituzioni che ottengono un notevole risparmio economico oltreché la riduzione dei cani vaganti sul territorio.

Così nel comunicato stampa inviato da Palazzo del Carmine.

(Foto Newsicilia)

Condividi questo articolo.
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy