Possibile chiusura Ipab Gurrera - Moncada, sit-in permanente dello Snalv confsal. Il sindaco Gambino: "Stiamo lavorando per risolvere la situazione" - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianRussianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

Possibile chiusura Ipab Gurrera – Moncada, sit-in permanente dello Snalv confsal. Il sindaco Gambino: “Stiamo lavorando per risolvere la situazione”

Condividi questo articolo.

A seguito della nota diramata dalla Casa di riposo, i lavoratori iscritti alla sigla sindacale Snalv confsal si sono autoconvocati in assemblea permanente presso i locali aziendali e più particolarmente sostando nei locali androne della stessa casa di ospitalità senza accedere ad altri luoghi della stessa.
Si precisa che, i detti lavoratori, sono assistiti dall’organizzazione sindacale stante la paventata possibilità di risoluzione definitiva dei rapporti di lavoro con compromissione definitiva dell’attuale livello occupazionale.
Quanto sopra, per ogni opportuna conoscenza e per ogni adempimento di competenza, come scrive il segretario territoriale provinciale Manuel Bonaffini.

Il sindaco Gambino: “Stiamo lavorando per risolvere la situazione”.

Ai nostri microfoni Manuel Bonaffini, il sindaco Roberto Gambino, una anziana ospite della casa di riposo e una familiare di un’altra ospite della struttura.

La nota integrale diramata dalla casa di riposo:

Ipab Gurrera-Moncada-Calafato.
L’ente (un’Opera Pia) trae origine da una “cucina dei poveri a domicilio”, fondata in questa città da Mons. Giuseppe Polizzi. L’iniziale patrimonio dell’Ente era costituito dalla donazione dei Fratelli Monsignori Michele e Angelo Gurrera e da un lascito disposto dalla Contessa Maria Testasecca. Attraverso la fusione con altre Ipab, in seguito ha assunto la denominazione Gurrera-Moncada-Calafato. L’Opera Pia fu riconosciuta come Ente Morale, nel 1922, e successivamente come IPAB (Istituzione Pubblica di Assistenza e Beneficienza), con apposito Decreto Regionale. La struttura (che ha sede in via Turati), nel rispetto degli standard strutturali e delle normative vigenti, offre un’ottima assistenza ad utenti anziani autosufficienti. La struttura si sviluppa su 4 livelli, ed ha una capacità ricettiva di 60 utenti.

Agli anziani ospiti, oltre al ricovero, vengono offerte varie possibilità di svago. Vengono organizzate gite turistiche, per visitare e conoscere località limitrofe e non mancano, durante la stagione estiva le gite al mare.

Il servizio infermieristico è garantito da 3 Infermieri Professionali. La presenza del Medico in convenzione, garantisce la vigilanza, sullo stato di salute degli anziani ospiti della struttura, sovrintende al lavoro degli Infermieri Professionali, alla somministrazione dei farmaci, e ai controlli periodici.

L’assistenza spirituale è assicurata da un Sacerdote Diocesano, che si avvale della collaborazione delle Suore Serve dei Poveri. Ogni giorno si recita il Santo Rosario e il sabato viene celebrata la S.Messa.

L’Ipab Gurrera-Moncada-Calafato, si avvale del servizio di personale qualificato, in grado di svolgere con professionalità il proprio ruolo, secondo le mansioni assegnate. Tutti gli operatori sono formati e vengono periodicamente aggiornati, secondo le vigenti leggi, in materia di prevenzione incendi, primo soccorso, sicurezza sul luogo di lavoro, igiene alimentare.

Il ruolo di questa Ipab sul territorio locale è stato sempre indiscusso, ma negli ultimi decenni, gli strumenti, che le permettevano di svolgere attività sono stati stravolti. La Regione Siciliana (organo tutorio dell’Ente), che contribuiva all’azione sociale, con la sua latitanza, ha determinato un percorso di dissesto economico e finanziario.

La professionalità e il senso di sacrificio, del Personale, che, pur in assenza (a volte) dello stipendio, continua ad assicurare assistenza agli ospiti della casa di riposo, sono ormai conosciuti a tutti. Il Personale, che andrebbe valorizzato, viene invece mortificato, dal totale disinteresse, da parte della Regione Siciliana, che contribuiva al costo del Personale, con la L.R. 71 del 1982.

La Regione Siciliana avrebbe dovuto inoltre intervenire, con una legge di riordino delle Ipab, dando alle stesse la possibilità di scegliere se trasformarsi in A.S.P. oppure in Fondazioni, ma da un quindicennio ancora non provvede.

Sempre la Regione Siciliana, aveva addirittura cancellato il contributo alle Ipab, ripristinandolo nel dicembre 2016. L’Ipab Gurrera-Moncada-Calafato ha provveduto a presentare nuova richiesta di contributo e attende da qualche mese la somma che le è stata assegnata.

Intanto il Personale Dipendente, continua ad assicurare e assicurerà sempre, con la sua indiscussa professionalità “assistenza agli anziani” rendendo un servizio di eccellenza a favore del territorio comunale e provinciale e nonostante i dipendenti siano stati convocati il 3 dicembre da una lettera con il seguente oggetto: richiesta di esame congiunto, art.3 Legge 604/1966. La legge prevede il licenziamento multiplo. Per questo motivo forse si è pensato di far recapitare ai familiari una lettera di sospensione del servizio assistenziale e svuotare la casa di riposo. In questo modo si provvederà poi a fare il resto. Il Sindacato Snalv e il suo Responsabile Manuel Bonaffini sta seguendo e tutelando i lavoratori che da oggi 11 dicembre sono in stato di agitazione.
F.to Il Personale Dipendente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy