Parco Dubini affidato all'associazione "Migranti solidali", Arialdo Giammusso (Lega): "No a questa follia" - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Parco Dubini affidato all’associazione “Migranti solidali”, Arialdo Giammusso (Lega): “No a questa follia”

Condividi questo articolo.

Ed anche il nuovo “gioiello” è stato sottratto ai nisseni. La stampa di oggi riporta che il parco del Dubini, restituito al pubblico utilizzo da pochi mesi ed unico luogo a Caltanissetta dove era possibile fare una passeggiata godendo dell’aria collinare o praticare attività fisica lontano dai disturbatori extracomunitari che popolano Pian del Lago, è stato affidato alla associazione “Migranti solidali”. A prendersi cura del parco sarà quindi questa associazione che darà lavoro, ripeto darà lavoro, a tre extracomunitari per la custodia ed il giardinaggio.

Come se non bastassero gli oltre 20 milioni di euro che lo stato spende per mantenere gli extracomunitari a Caltanissetta, adesso viene assicurato loro un lavoro a discapito dei nostri lavoratori e dei nostri giovani disoccupati che vanno via in cerca di fortuna.

La cosa più grave è che il sindaco Ruvolo dichiara che i migranti sono una risorsa e che questa iniziativa è lodevole e che bisogna attuarne altre simili.

La Lega-Salvini Premier dice NO a questo follia e con questa pubblica nota chiede al sindaco Ruvolo, alla ASL ed all’associazione affidataria:

1 E’ stato pubblicato un bando, aperto anche ad associazioni fatte da soli nisseni e non solo di extracomunitari, per l’affidamento del parco del Dubini?

2 Quali competenze hanno e quanto saranno pagati i tre extracomunitari che lavoreranno al parco del Dubini?

Purtroppo temiamo che il Dubini, al pari della villa Cordova o della villa Amedeo, diventerà un nuovo luogo di bivacco per le “risorse” provenienti dall’Africa o dal medio-oriente grazie alla complicità del sindaco Ruvolo.

L’entusiasmo del sindaco, in perfetta sintonia con il pensiero della sinistra buonista dei vari Renzi, Gentiloni, Boldrini e dei 5stelle, ci preoccupa facendoci sorgere il dubbio che questo non sia solo il test una nuova operazione: quella di  trasformare il Dubini in un nuovo centro di accoglienza, sottraendo ai nisseni l’unica oasi verde (purtroppo nel corso degli anni è stata privata degli alberi più belli) a loro disposizione. Se così fosse troveranno la Lega-Salvini Premier a fermarli nella certezza che il nuovo governo, guidato da Matteo Salvini, rimetterà le cose nel modo giusto restituendo agli italiani le loro strutture, il loro lavoro, la loro sicurezza e la loro libertà.

Arialdo Giammusso
Coordinatore provinciale
Lega-Salvini Premier

Valuta questo articolo e se ti è piaciuto, assegnaci pure 5 stelle. Grazie.

Stampa Stampa
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.
Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Campagna di prevenzione Asp2: screening ginecologico (donna 25-64 anni), mammografico (donna 50-69 anni) e del colon retto (uomo-donna 50-69 anni).

Campagna informativa dell'Asp a pagamento

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy