In scena al teatro Margherita “La donna scheletro” della compagnia Ccu i Pedi di Fora – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

In scena al teatro Margherita “La donna scheletro” della compagnia Ccu i Pedi di Fora

Condividi questo articolo.

«In tempi duri dobbiamo avere sogni duri, sogni reali, quelli che, se ci daremo da fare, si avvereranno» (Clarissa Pinkola Estés).
Trasportato dai venti di Levante la stagione In Altro Mare organizzata dal Comune di Caltanissetta e firmata da Aldo Rapè porta il pubblico del Teatro Regina Margherita fino a un nuovo approdo, quello dell’Isola Centro, la sessione dedicata alle realtà artistiche di Caltanissetta che da sempre sperimentano e dialogano con il territorio. Primo appuntamento di questo “approdo”  giovedì 17 gennaio alle ore 20.30 è lo spettacolo di teatro danza, nato in residenza, “La donna scheletro”  della compagnia Ccu i Pedi di Fora.

Tratto dal saggio “Donne che corrono coi lupi” dell’analista junghiana Clarissa Pinkola Estès, lo spettacolo di e con Michele Albano e con i performer Josephine Giadone (che firma coreografie e regia), Fara Romano e Bruno Sari, si avvale delle musiche originali di Patrizia Capizzi. Il saggio di formazione, in cui mito e favola assumono il ruolo di maestri di vita, favole analizzate da una prospettiva diversa, una prospettiva che annulla ogni conoscenza acquisita in maniera passiva con lo scopo di liberare la mente dagli schemi imposti, è lo spunto per lanciare un messaggio a tutti coloro che sono alla ricerca di se stessi, un messaggio di speranza in cui l’amore “reicarna” tutto, persino la morte. Come il libro, anche lo spettacolo è un viaggio all’interno di se stessi alla riscoperta della propria natura, delle proprie origini.
Clarissa Pinkola Estès  spiega che l’armonia del ritmo “vita-morte-vita” non è altro che un susseguirsi di morte e rinascita, e l’una non può esserci senza l’altra. Ognuno di noi teme, inevitabilmente, di uccidere una parte di sé, rinunciando – per eventi esterni che influenzano la nostra personalità – alla propria natura, ma il coraggio di osare e non temere gli eventi della vita ci permette di aprire una porta che conduce all’amore verso noi stessi: il coraggio di credere nuovamente al nostro istinto, e riconoscerlo come un vero e proprio dono. Ed è per questo che “La donna scheletro” offre al pubblico un messaggio di speranza di grande attualità, in un momento sociale in cui l’attaccamento alla vita e l’attesa dell’amore stesso sembrano dissolversi come neve al sole.

La stagione del Teatro Regina Margherita prosegue martedì 22 gennaio alle ore 19.30 con il secondo appuntamento della stagione concertistica organizzata dall’Istituto superiore di studi musicale Vincenzo Bellini di Caltanissetta che vedrà sul palco il fisarmonicista Ivano Battiston

LA DONNA SCHELETRO / Isola centro
Teatro-danza
Da “Donne che corrono coi lupi” di Clarissa Pinkola Estès
Di e con Michele Albano

con i performer Josephine Giadone, Fara Romano, Bruno Sari
musiche originali e voce Patrizia Capizzi

coro danza Compagnia Ha Thor Academy
coreografia e regia  Josephine Giadone

costumi Tiziana Morreale

produzione Raimondo Ruggeri Art Company

 

INFORMAZIONI
Teatro Regina Margherita

La donna scheletro: biglietti da 12 a 5 euro

C.so Vittorio Emanuele II – Caltanissetta

Botteghino: tel. 0934.547034, 0934.74703, 0934.74703 Lunedì, mercoledì e venerdì ore  9.30-12.30

Facebook: @teatrocomunalereginamargheritacaltanissetta; Instagram: @inaltromare

Biglietteria on line su www.liveticket.it.

Convenzionato con la Carta dei docenti e i bonus 18app  solo on line sul sito liveticket.it

Condividi questo articolo.
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy