Il guardasigilli in visita alla Corte d’Appello: a maggio visita degli uffici del Ministero. Il vice presidente Ars Cancelleri: “Non solo nessuno smantellerà questa eccellenza, ma si lavora anzi per dare risposte” - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Il guardasigilli in visita alla Corte d’Appello: a maggio visita degli uffici del Ministero. Il vice presidente Ars Cancelleri: “Non solo nessuno smantellerà questa eccellenza, ma si lavora anzi per dare risposte”

Condividi questo articolo.

“La corte d’Appello di Caltanissetta oltre ad essere un indispensabile presidio dello Stato sul territorio rappresenta un’eccellenza non solo da difendere ma anche e soprattutto da potenziare. Oggi il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede ha dato prova della vicinanza del Governo Conte verso Caltanissetta e la legalità. Il ministro ha spazzato via ogni dubbio: La Corte d’Appello di Caltanissetta, così come gli altri tribunali cosiddetti periferici non chiuderà ma ha chiesto agli uffici di verificare le condizioni per il possibile allargamento della giurisdizione”. A dichiararlo è il vice presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Giancarlo Cancelleri, nel corso della visita istituzionale del Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede alla Corte d’Appello di Caltanissetta.

Il ministro Bonafede ha incontrato la la presidente della Corte d’Appello, la dottoressa Maria Grazia Vagliasindi, il procuratore capo Amedeo Bertone, che hanno tra l’altro, fatto gli onori di casa del Palazzo, insieme al presidente del tribunale di Caltanissetta il dottore Daniele Marraffa. Il Guardasigilli ha anche visitato l’ala del Palazzo attualmente interdetta per motivi strutturali e ha annunciato a tal proposito l’assunzione di 190 profili tecnici, tra ingegneri, architetti, geometri e periti a livello nazionale per fare fronte al necessario ammodernamento e messa in sicurezza delle strutture.

Ad accompagnare il ministro anche il componente della commissione regionale antimafia, Antonio De Luca e i deputati nazionali Dedalo Pignatone e Azzurra Cancelleri.  “Nel mese di Maggio – ha spiegato Bonafede – gli uffici del mio ministero faranno visita a questa Corte d’Appello per dare seguito a quanto riscontrato oggi. Abbiamo ereditato una situazione di giustizia al collasso a livello nazionale e appena insediato, mi sono opposto alla chiusura di qualsiasi Corte d’Appello o tribunale in Italia. Stiamo facendo le valutazioni in termini di pianta organica affinché questo presidio di legalità a Caltanissetta abbia la forza per portare avanti tutta una serie di attività di giustizia irrinunciabili, non per un governo o un altro governo, ma per i cittadini italiani e siciliani. La corte d’Appello di Caltanissetta non si tocca”,  ha ribadito Bonafede.

A margine della visita, il MInistro ha incontrato il presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Caltanissetta, Pierluigi Zoda, i presidenti degli Ordini degli avvocati di Gela ed Enna, i presidenti delle Camere civili e penali ed esponenti di avvocatura e magistratura.

“Ringrazio anche il nostro candidato sindaco Roberto Gambino – ha concluso Cancelleri – per aver trasmesso all’esponente del Governo Conte quanto manifestatogli dal territorio. Segno che il Movimento 5 Stelle, lavora a tutti i livelli istituzionali per costruire certezze e dare risposte ai cittadini”, conclude Cancelleri.

 

Valuta questo articolo e se ti è piaciuto, assegnaci pure 5 stelle. Grazie.

© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.
Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy