I ragazzi dell'Istituto F. Juvara di San Cataldo sono lieti di condividere con voi il loro percorso di scrittura creativa. Si augurano che il lavoro svolto possa uscire dalle quattro mura tra le quali è stato prodotto - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianRussianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

I ragazzi dell’Istituto F. Juvara di San Cataldo sono lieti di condividere con voi il loro percorso di scrittura creativa. Si augurano che il lavoro svolto possa uscire dalle quattro mura tra le quali è stato prodotto

Condividi questo articolo.
Rate this post

Mi sento ispirato tra le mura domestiche” è stato lo slogan proposto dalla nostra insegnante di lettere, prof.ssa Croce Alù, durante la Dad, che ci ha tenuti impegnati e ci ha sostenuto per tutto il periodo della quarantena per “Covid19”, dal 05/03/2020 al 03/05/2020.
Lo slogan rivolto agli alunni delle classi III, IV,V sezione B del liceo artistico statale “F. Juvara” di San Cataldo, si è trasformato in un vero e proprio percorso formativo a distanza.
L’iniziativa è nata con l’obiettivo di condividere emozioni, sentimenti, pensieri, coltivati da ciascuno di noi in questo momento unico e particolarmente disagevole. Essa ha accorciato le distanze fra compagni, docenti e personale tutto della scuola, facendoci sentire quanto più possibile vicini.
Da subito è stata ben accolta da noi alunni, ha generato un immediato e spontaneo entusiasmo creativo, che ha messo in moto emozioni diverse, che ognuno di noi ha espresso con parole proprie, attraverso l’elaborazione di testi in versi, di testi in prosa, illustrazioni, capaci di raccontare il nostro stato d’animo durante la pandemia.
Molti sono gli aspetti che hanno ispirato la voglia di scrivere di noi ragazzi: la realtà ospedaliera, il punto di vista dell’anziano che si vede morire, dell’amato lontano dalla sua principessa, di una donna che assapora una tisana, di chi si sente sprofondare in un vortice di emozioni contrastanti o di chi trova la fuga nel sogno e nell’immaginazione.
Ciascuno di noi, secondo le proprie modalità espressive e sensibilità, ha dato voce alla propria esperienza, trasformando questo momento storico in un momento di crescita.
Concordiamo, quindi, nel dire che la Dad, attraverso l’attività della scrittura creativa, si è rivelata uno strumento capace di raggiungere in modo efficace e proficuo noi alunni, di sviluppare le nostre competenze nella scrittura e soprattutto di promuovere l’inclusività. A tale fine è stato importante l’apporto dell’insegnante di sostegno, prof.ssa Valeria Soldano.
L’augurio è che tutto il personale della scuola possa apprezzare i nostri componimenti al tempo del coronavirus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy