Gela, denunciato dalla Polizia di Stato ventenne per lesioni personali aggravate e porto ingiustificato di coltello - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianRussianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

Gela, denunciato dalla Polizia di Stato ventenne per lesioni personali aggravate e porto ingiustificato di coltello

Condividi questo articolo.

Disturbato dai rumori che provengono dalla terrazza ubicata sopra la sua abitazione, aggredisce e ferisce due vicini di casa con un coltello

 

Il Commissariato di pubblica sicurezza ha denunciato alla Procura della Repubblica di Gela un ventenne, di nazionalità gambiana, per i reati di lesioni personali aggravate e porto ingiustificato di coltello. Domenica pomeriggio l’equipaggio di una volante, di seguito a richieste pervenute alla sala operativa del Commissariato, che segnalavano una lite tra stranieri, è intervenuto nel quartiere Baracche. Gli agenti hanno identificato due ventenni, un cittadino gambiano e uno senegalese, entrambi feriti agli arti superiori da arma da taglio, i quali hanno riferito di essere stati colpiti da un loro vicino di casa a seguito di un diverbio. I predetti sono stati condotti al pronto soccorso dell’ospedale di Gela per essere sottoposti alle cure mediche. I poliziotti hanno individuato l’abitazione dell’aggressore, identificandolo in un cittadino gambiano ventenne. Il predetto agli agenti ha riferito che durante la preghiera del Ramadam è stato disturbato da forti rumori provenienti dalla terrazza ubicata sopra la propria abitazione e, una volta uscito fuori, per ammonire i responsabili dei rumori molesti è stato aggredito con calci e pugni da quattro persone. I poliziotti hanno eseguito una perquisizione del domicilio del giovane trovando un coltello rispondente alla descrizione fornita dai due feriti, che è stato posto sotto sequestro. L’uomo è stato condotto in Commissariato e, dopo le formalità di rito, denunciato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto !!

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy