Elevate sanzioni in violazione delle norme finalizzate al contenimento dei contagi da Covid-19 - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianRussianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

Elevate sanzioni in violazione delle norme finalizzate al contenimento dei contagi da Covid-19

Condividi questo articolo.

Proseguono da parte dei Carabinieri della Compagnia di Piazza Armerina i controlli per quanto riguarda il rispetto delle normative per il contenimento del virus Covid-19. I Carabinieri della città dei mosaici, nell’ultima settimana, visto l’innalzamento dei contagi, hanno intensificato i controlli, sottoponendo a verifiche circa 111 attività ed esercizi commerciali e circa 508 persone. I militari hanno svolto servizi di prevenzione soprattutto nei luoghi dove si sarebbero potuti facilmente realizzare assembramenti. Nello specifico, a seguito dell’ultima ordinanza della Regione Sicilia, entrata in vigore il 24 agosto, che ha fatto scattare la zona arancione nel Comune di Barrafranca ed ha previsto un regime di “particolare attenzione” per i Comuni di Piazza Armerina e Pietraperzia, sono stati organizzati dei servizi straordinari di controllo volti a verificare il corretto distanziamento sociale, nonché l’utilizzo dei dispositivi individuali di protezione e del “green pass” al fine di contribuire al ritorno alla normalità in piena sicurezza. Tre sono state le sanzioni elevate dopo la pubblicazione dell’ordinanza regionale, due a Piazza Armerina dove il titolare di un esercizio pubblico non aveva controllato che il consumatore fosse in possesso del green pass – sanzionati titolare e cliente- ed una a Barrafranca dove una persona era senza mascherina. I militari, nell’ultima settimana hanno, inoltre, effettuato numerosi controlli nei centri abitati di tutta la giurisdizione ed in particolare nei luoghi frequentati dai giovani, tenendo sempre alta l’attenzione soprattutto nelle vicinanze dei locali pubblici e nelle zone appartate dove solitamente si ritrovano i tossicodipendenti e agiscono gli spacciatori. Particolare interesse è stato rivolto ai luoghi dove si riuniscono i giovani, al fine di garantire una maggiore sicurezza e senso di protezione. Nei giorni scorsi, i Carabinieri della città dei mosaici, coadiuvati dal Nucleo Cinofili Carabinieri di Nicolosi (CT) hanno effettuato numerose perquisizioni nei territori di Piazza Armerina e dei comuni limitrofi che hanno consentito, tra gli altri risultati, di segnalare al Prefetto di Enna un giovane di Aidone che, a seguito di perquisizione veicolare e personale, veniva trovato in possesso di sostanza stupefacente del tipo marijuana. La modica quantità trovata, consentiva al giovane di essere segnalato alla Prefettura di Enna quale assuntore di sostanza stupefacente, ma contestualmente gli veniva ritirata la patente di guida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto !!

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy