Collegato Ars, Calderone (FI) presenta emendamento per Voucher a imprese che formano in azienda i titolari del reddito di cittadinanza: “Occorre trasformare una misura assistenziale in produttiva” – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Collegato Ars, Calderone (FI) presenta emendamento per Voucher a imprese che formano in azienda i titolari del reddito di cittadinanza: “Occorre trasformare una misura assistenziale in produttiva”

Se ti è piaciuto questo articolo, valutalo.

Condividi questo articolo.

“Ho appena depositato in Assemblea un emendamento al Collegato che dia la possibilità all’Assessorato regionale al Lavoro, di erogare tramite procedura a sportello, un Voucher pari a € 2.000 annui per le imprese che puntano sulla formazione di soggetti titolari del Reddito di Cittadinanza. È necessario trasformare una misura assistenziale in realmente efficace e produttiva”. A riferirlo è il deputato all’Assemblea regionale siciliana, on. Tommaso Calderone, del gruppo parlamentare di Forza Italia, il quale spiega che “il sostegno ai percorsi formativi sarebbe garantito per un massimo di 2 annualità dall’Asse I del Fondo sociale europeo”.

Ritengo – afferma il deputato – che la formazione in azienda, vero cuore pulsante dell’economia, sia lo strumento migliore per ottenere risultati concreti, sia per il lavoratore che sul campo apprende un mestiere, sia per evitare spreco di denaro pubblico, con la creazione di sovrastrutture inefficaci e dispendiose”.

Con un voucher alle imprese – conclude Calderone – che assumono e investono sulla formazione dei futuri dipendenti, ci si allinea alla più produttiva logica imprenditoriale, piuttosto che al mero assistenzialismo burocratico”.

Condividi questo articolo.
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy