Caltanissetta, vaccini a persone con disabilità proposto dal Comune tavolo sulle disabilità - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianRussianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

Caltanissetta, vaccini a persone con disabilità proposto dal Comune tavolo sulle disabilità

Condividi questo articolo.

I vertici dell’Azienda provinciale nissena hanno offerto la loro disponibilità ad un confronto con l’associazione Ispedd per creare le condizioni ideali affinché la somministrazione del vaccino alle persone con disabilità avvenga senza disagi e stress.

“Ci fa piacere apprendere – dice Maria Grazia Pignataro (nella foto), presidente dell’Ispedd – che i rappresentanti dell’Asp hanno prontamente risposto alla nostra richiesta nata dalla consapevolezza che per le persone disabili  bisogna sempre creare  le situazioni ottimali per evitare forte disagio e stress. Ciò è anche il risultato di tredici anni di continua collaborazione grazie alla quale sono stati raggiunti importanti traguardi per quanto riguarda i servizi dedicati alle persone con autismo. Inoltre, siamo certi che qualora si dovessero verificare altri casi di positività all’interno dei Centri dedicati, il personale dell’Asp si attiverà con celerità, come è già successo in precedenza, mettendo in campo le procedure atte a tutelare i soggetti più fragili e le loro famiglie”.

“Siamo stati contattati anche dal sindaco di Caltanissetta – conclude la Pignataro – che ci ha proposto di attivare un tavolo sulle disabilità. Dal punto di vista dell’Ispedd, questo strumento dovrebbe consentire di discutere, in modo concreto ed operativo, dei Progetti individualizzati di vita (art. 3 legge 104 del ’92) e del regolamento istitutivo dell’autorità garante della persona con disabilità”.

“Vorrei sottolineare – aggiunge Carmela Di Marco, vice presidente dell’Ispedd – che il confronto con gli enti locali è stato diretto, aperto e trasparente senza ingerenze esterne di alcun tipo, che avrebbero potuto alterare l’obiettivo di garantire ai nostri figli e figlie quei diritti fondamentali per una vita dignitosa e quanto più possibile autonoma”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy