Caltanissetta, minacce al sindaco Roberto Gambino su Facebook, la Polizia di Stato identifica e denuncia l’autore - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianRussianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

Caltanissetta, minacce al sindaco Roberto Gambino su Facebook, la Polizia di Stato identifica e denuncia l’autore

Condividi questo articolo.

«Poi ci tiriamo i conti di persona.. La verremo a prendere a casa e non è una minaccia», i messaggi postati e visibili a tutti i profili che seguivano la diretta social del primo cittadino.

I poliziotti della Digos hanno denunciato alla locale Procura della Repubblica un disoccupato nisseno, per minacce aggravate al sindaco Roberto Gambino. L’uomo, nel giorno di Pasqua, nel corso della consueta diretta Facebook del primo cittadino, con la quale informa la cittadinanza circa l’andamento del contagio del virus Covid-19, aveva scritto un messaggio, contenente le seguenti minacce: «Poi ci tiriamo i conti di personaLa verremo a prendere a casa e non è una minaccia».

I poliziotti della Digos hanno identificato il disoccupato, percettore del reddito di cittadinanza, già noto alle Forze dell’Ordine per alcuni precedenti di polizia, il quale ha ammesso di essere l’autore dei messaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto !!

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy