Caltanissetta, invasione di terreni e violazione delle misure di contenimento dell’epidemia: la Polizia di Stato denuncia ventuno persone. Sequestrati ecstasy, marijuana e hashish - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianRussianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

Caltanissetta, invasione di terreni e violazione delle misure di contenimento dell’epidemia: la Polizia di Stato denuncia ventuno persone. Sequestrati ecstasy, marijuana e hashish

Condividi questo articolo.
Rate this post

Gli agenti della sezione volanti sabato notte hanno interrotto un rave party abusivo che si stava svolgendo presso un’area demaniale della campagna nissena con partecipanti provenienti da diverse parti dell’isola.

I poliziotti hanno denunciato alla locale Procura, in stato di libertà, ventuno persone, in prevalenza ventenni, per il reato d’invasione di terreni. I predetti sono stati anche sanzionati amministrativamente per violazione delle misure di contenimento dell’epidemia da Covid 19.
Sabato notte equipaggi della Polizia di Stato sono intervenuti in contrada Stretto Garibaldi, nella campagna nissena, perché erano state segnalate numerose autovetture che in orario di restrizione, abbondantemente oltre le ventidue, transitavano lungo la strada provinciale 202, arteria generalmente non trafficata. Gli agenti, raggiunta un’area boschiva demaniale dalla quale perveniva musica ad altissimo volume, hanno constatato che si stava svolgendo un rave party in un piazzale sterrato nel quale era stato allestiti un mini bar per la consumazione di bevande alcoliche e una postazione con mixer e casse sonore. Alla vista della polizia molti partecipanti si sono dati a precipitosa fuga per le campagne circostanti ma ventuno di essi sono stati bloccati e identificati dagli agenti. Tra di essi è stato individuato l’organizzatore dell’evento abusivo, un ventiseienne nisseno, gravato da pregiudizi di polizia e avvisato oralmente dal Questore di Caltanissetta, proprietario dell’attrezzatura sonora. La maggior parte delle persone identificate, sono tra i venti e i trenta anni, un quarantenne e un cinquantenne; provenienti, oltre che da Caltanissetta, da diverse parti dell’isola: Catania, Ragusa, Vittoria, Messina, Agrigento e Sciacca. Sono diversi i pregiudicati per detenzione e uso personale di stupefacenti e quelli gravati anche da precedenti specifici per invasione di terreni o edifici e per aver partecipato ad altri eventi del genere. Di seguito all’ispezione dei luoghi circostanti, ripetuta anche domenica mattina, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato contro ignoti diverse dosi di sostanze stupefacenti, abbandonate a terra nel corso della fuga: trentatré pasticche di ecstasy, diverse dosi di marijuana e di hashish. Marijuana e hashish per uso personale sono state sequestrate anche nei confronti di due ventenni che, oltre alla denuncia per invasione di terreno e alla sanzione per la violazione delle misure di contenimento del Covid 19, saranno segnalati per detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti. Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati a identificare altri partecipanti all’evento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy