Caltanissetta, è morto don Vincenzo Sorce. Il rito funebre giovedì in Cattedrale - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianRussianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

Caltanissetta, è morto don Vincenzo Sorce. Il rito funebre giovedì in Cattedrale

Condividi questo articolo.

E’ morto questa notte nel sonno all’eremo di Serradifalco don Vincenzo Sorce. Nato nel 1944, è stato ordinato sacerdote il 29 giugno del 1970.

Direttore dell’Ufficio Catechistico Diocesano dal 1975 al 1978; docente di Catechetica presso l’Istituto teologico pastorale “Mons. G. Guttadauro” e presso la facoltà Teologica di Sicilia. Era canonico mansionario della Cattedrale.

Ha fondato l’associazione Casa famiglia “Rosetta”, per l’assistenza e la riabilitazione delle persone in difficoltà (disabili, malati di aids, minori, alcolisti, giocatori d’azzardo, ragazze madri con problemi di dipendenza). In questo settore ha profuso maggiormente il suo impegno, fondando case anche in Tanzania e in Brasile, studiando le varie disabilità, coinvolgendo professionisti di ogni branca della medicina, impegnando nello studio e nella ricerca sociologi, psicologi, psichiatri e giuristi.

È stato il fondatore di diverse realtà associative: “Terra promessa”, per i tossicodipendenti, con centri di prevenzione e comunità terapeutiche; Fondazione “Alessia” – Istituto euromediterraneo per la Formazione, ricerca, terapia e lo sviluppo delle politiche sociali di Caltanissetta, specializzato nella formazione degli operatori contro la droga in collaborazione con le università di S. Diego e S. Francisco (California), l’Università di S. Pietroburgo (Russia), San Bonaventura e Luis Amigo (Medellin, Colombia), nonché sede della Scuola di specializzazione in somatopsicoterapia riconosciuta dal ministero per l’Università e la Ricerca scientifica tecnologica.

Ha fondato, inoltre, la comunità di vita apostolica “Santa Maria dei Poveri”, approvata definitivamente come associazione Pubblica di fedeli e di Diritto diocesano in data 22 febbraio 2007, con sedi a Caltanissetta, Porto Velho (Brasile), Marsala (Diocesi di Mazara del Vallo), Partinico (Diocesi di Monreale), Pietraperzia (Diocesi di Piazza Armerina).

La camera ardente sarà allestita nella parrocchia Immacolata a Serradifalco fino a mercoledì 6 marzo quando, nel pomeriggio alle 16:30, la salma sarà traportata a “Casa famiglia Rosetta, nella sede di contrada Bagno. Giovedì mattina, alle 12,  il traporto in Cattedrale dove alle 16:30 sarà celebrato il funerale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy