Alunni del “Settimo” ricordano Giuseppe Cutruneo e Rosario Montalto, uccisi dalla mafia – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti

Alunni del “Settimo” ricordano Giuseppe Cutruneo e Rosario Montalto, uccisi dalla mafia

Se ti e' piaciuto questo articolo, condividilo.

Gli alunni delle classi IV BL e IV CL del liceo classico “Settimo” di Caltanissetta hanno partecipato a Catania alla manifestazione promossa dall’associazione “Libera”  giorno 21 Marzo, per la XXIII  Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. nell’ambito dei seminari “Terra” e “Solchi di verità e di giustizia” gli alunni hanno riflettuto su una vittima innocente da ricordare, proprio a loro affidata: si tratta di Giuseppe Cutruneo, di 8 anni, ucciso a Niscemi il 3 agosto del 1987 insieme ad un altro bambino, Rosario Montalto di 11 anni, durante un conflitto a fuoco tra mafiosi. Dopo il corteo svoltosi nelle vie principali di Catania, nel piazzale antistante la casa circondariale alcuni detenuti e parenti di vittime di mafia hanno letto tutti i nomi delle vittime della Sicilia. Alla fine della lettura, in diretta da Foggia,  don Luigi Ciotti ha  inviato un messaggio a tutti i partecipanti.

L’attività, coordinata e sostenuta dalla dirigente Irene Cinzia Maria Collerone,  è stata curata dalla docente Angela Baiomazzola.

Se ti e' piaciuto questo articolo, condividilo.
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *