Scioglimento del Consiglio comunale a San Cataldo, Arcarese (M5S): "Chiediamo alla cittadinanza tutta di alzare la testa con orgoglio e non perdere la speranza" - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Scioglimento del Consiglio comunale a San Cataldo, Arcarese (M5S): “Chiediamo alla cittadinanza tutta di alzare la testa con orgoglio e non perdere la speranza”

Condividi questo articolo.

Di seguito una nota di Bernadette Arcarese del Movimento 5 stelle:

“Non posso nascondere la mia profonda amarezza e delusione per quanto accaduto, sapevamo che sulla nostra testa pendeva questa spada di Damocle ma, la comunicazione dello scioglimento a “ causa di forme di ingerenze da parte della criminalità organizzata” avvenuta quest’oggi, è una delle vergogne più grandi che un paese possa sentirsi ricadere addosso, un’onta che ci mette alla berlina di fronte alla nazione intera.

Un paese che ha una grande tradizione politica, che ha visto i natali del Presidente Alessi, di sua eccellenza Cataldo Naro e di altri uomini e donne meno noti ma, che hanno fatto la storia di San Cataldo e dei sancataldesi, mie genitori compresi.

Inutile cercare le colpe e le responsabilità di chi ci ha condotti a questa inaccettabile situazione, la realtà purtroppo ormai ci appartiene e saremo affidati alla guida di un commissario straordinario per 18 lunghi mesi.

Ma una riflessione a caldo voglio farla giusto per fugare dubbi e puntualizzare alcuni mantra che continuano a far parte della narrazione sul movimento 5 stelle.

Innanzi tutto il movimento non rappresenta più il “voto di protesta” e di coloro i quali, stanchi della politica antica votano il M5S per ribellione. Il M5S ha un programma chiaro che sta portando avanti e attualizzando sia a livello nazionale che a livello locale differenziandosi dagli altri partiti che fanno campagna elettorale perenne.

Il M5S locale si è speso sul territorio da cinque anni attraverso la partecipazione indiretta alla giunta uscente con proposte concrete come la democrazia partecipata, il baratto amministrativo, il risarcimento della bolletta caltacqua ai cittadini che, non avendo l’allaccio alla rete fognaria ne pagavano un prezzo ingiustificato, e tante altre proposte alcune delle quali realizzate dalla giunta.

Abbiamo organizzato eventi cittadini (PerCorsi di Paisi, Vivi Gabbara) con il solo scopo di risvegliare l’interesse per la nostra cultura e la nostra terra, per valorizzare il centro storico di San Cataldo, per incentivare l’economia locale.

Se noi ci siamo messi a disposizione del paese per primi rispetto agli altri partiti, non è perché siamo folli o incoscienti ma perché abbiamo avuto sempre la consapevolezza che, con la squadra giusta, avremmo fatto ciò che era possibile operare all’interno di un comune che avrebbe dovuto fare i conti con il dissesto economico. Avremmo fatto le cose possibili ma con interesse di creare nuove e migliori opportunità di welfare, ci saremmo messi al servizio della città come una compagine coesa e compatta.

Eravamo consapevoli che, per l’amministrazione e per la cittadinanza si sarebbero prospettati tempi tutt’altro che sereni, che la dichiarazione di dissesto finanziario decisa dall’amministrazione precedente avrebbe rappresentato per noi, senza dubbio un punto di svolta, ma a pagarne il prezzo sarebbe stata ancora una volta la cittadinanza.

A questo punto siamo pronti non solo a lottare con più vigore e fermezza, ma con la voglia di fare rinascere il nostro paese e riportarlo agli antichi albori.

A tale scopo chiediamo alla cittadinanza tutta di alzare la testa con orgoglio e non perdere la speranza, perché il popolo sancataldese è tutt’altro che mafioso, è un popolo che lavora con onestà e dignità e che merita di essere riconosciuto come tale”.

 

Valuta questo articolo e se ti è piaciuto, assegnaci pure 5 stelle. Grazie.

Stampa Stampa
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.
Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy