Recuperata e resa fruibile la casa natale di Leonardo Sciascia, diventerà un museo anche un tratto delle miniere di sale di Racalmuto - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Recuperata e resa fruibile la casa natale di Leonardo Sciascia, diventerà un museo anche un tratto delle miniere di sale di Racalmuto

Condividi questo articolo.

La “Strada degli scrittori” aggiunge due importanti tappe al proprio percorso di conoscenza e valorizzazione del territorio: si tratta della casa natale di Leonardo Sciascia e della miniera di sale di Racalmuto.
Le novità sono state presentate ieri sera durante l’evento “I miti e le pietre del Mediterraneo”, svoltosi nella Valle dei Templi e dedicato alla memoria del compianto assessore regionale e archeologo Sebastiano Tusa.
La casa, dove Sciascia nacque e visse per alcuni anni, era stata messa in vendita da parte di alcuni eredi. La struttura, in stato di abbandono, è stata acquistata dal mecenate Pippo Di Falco, il quale ha recuperato l’edificio, contenente il mobilio originale e molto materiale tra riviste e libri, cui si aggiungono i circa 80mila titoli di proprietà dello stesso DI Falco. Seconda tappa è la miniera di sale dell’Italkali, che grazie ad una proficua interlocuzione con il compianto Vincenzo Morgante vedrà il recupero di una galleria ad oggi inutilizzata per le attività estrattive e la trasformazione della stessa in un “museo” della storia del sale, ripercorrendo gli anni tragici dei “carusi” che Leonardo Sciascia raccontò nelle sue “Parrocchie di Regalpetra”.
Presenti tra gli altri per ricordare il prezioso contributo dato alla Sicilia dal compianto assessore e studioso, la moglie Patrizia Li Vigni, i figli Andrea e Vincenzo, il presidente della Regione Nello Musumeci e gli assessori regionali Razza e Messina, oltre che il presidente di Fondazione Sicilia Raffaele Bonsignore. Il governatore, incalzato dal direttore de la Strada degli Scrittori Felice Cavallaro sull’individuazione del nuovo assessore ai Beni culturali, se da un lato ha ammesso che “non è possibile individuare un altro Tusa”, dall’altro ha ammesso di aver ricevuto input per l’individuazione di una figura femminile che provenisse dal settore dei Beni culturali. Proprio durante uno scambio tra Cavallaro e Bonsignore sul palco sembra si potesse far riferimento alla stessa Patrizia Li Vigni.
La serata è proseguita con la lectio magistralis della professoressa Eva Cantarella sul Mediterrano, durante la quale ha ribadito come il “Mare nostrum” abbia rappresentato per secoli un importante crogiolo di culture e come, fra i greci, fosse usanza dare accoglienza ai naufraghi. Un riferimento, chiaro, alle recenti polemiche sul sistema migratorio.
Durante l’evento il pittore Marck Art ha realizzato una grande tela dedicata alla Sicilia e a Tusa che è stata poi donata alla Strada degli Scrittori.
Intanto continua al Palacongressi di Agrigento il Master promosso da Strada degli scrittori e Treccani. Oggi tra i relatori Pierluigi Battista, Roberto Burioni e Andrea Purgatori. Per gli eventi extramaster domani a Grotte si terrà “Giornalisti in prima linea contro la mafia” con Paolo Borrometi e Carmelo Sardo, mentre dopodomani, 11 luglio, si tornerà nella Valle dei Templi per una serata tutta dedicata all’attore e scrittore Luigi Lo Cascio che è già sold out.

Valuta questo articolo e se ti è piaciuto, assegnaci pure 5 stelle. Grazie.

Stampa Stampa
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.
Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Campagna di prevenzione Asp2: screening ginecologico (donna 25-64 anni), mammografico (donna 50-69 anni) e del colon retto (uomo-donna 50-69 anni).

Campagna informativa dell'Asp a pagamento

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy