Premio giornalistico “Fidas-Isabella Sturvi”, premiato a Matera il direttore di CaltanissettaLive Gandolfo Maria Pepe - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Premio giornalistico “Fidas-Isabella Sturvi”, premiato a Matera il direttore di CaltanissettaLive Gandolfo Maria Pepe

Condividi questo articolo.
Premio giornalistico “Fidas-Isabella Sturvi” sezione locale al nisseno Gandolfo Maria Pepe, collaboratore del quotidiano La Sicilia e direttore responsabile di CaltanissettaLive.
Tra i vincitori della IX edizione del premio giornalistico “Fidas-Isabella Sturvi” tenutosi a Matera il 26 aprile scorso, durante il 58° congresso nazionale della Fidas, per la sezione locale Gandolfo Maria Pepe, per la sezione nazionale Valentina Arcovio per gli articoli pubblicati sul Messaggero e il Mattino e Antonio Boemo del Piccolo di Trieste che ha ricevuto il premio del consiglio direttivo Fidas.
Pepe ha conquistato il premio con gli articoli pubblicati sul quotidiano La Sicilia, con “Mi ha salvato la voglia di diventare donatrice” e “Mentre lui dona il sangue la giovane figlia viene trasfusa”. La giuria era composta da giornalisti professionisti ed esperti del settore, presieduta da Margherita De Bac del Corriere della Sera, affiancata da Stefano Caredda, direttore di Redattore Sociale, Giulio Sensi, direttore di VolontariatOggi, Pier David Malloni, responsabile dell’ufficio stampa del Centro Nazionale Sangue, Giancarlo Liviano D’Arcangelo, scrittore e fondatore/autore del blog Buonsangue, Tiziana Barrucci, giornalista esperta di Terzo Settore e volontariato, Dario Cravero presidente onorario Fidas, Feliciano Medeot vice presidente nazionale Fidas, Elia Carlos Vazquez coordinatore nazionale Giovani Fidas.
La motivazione del premio è  la capacità di raccontare la donazione del sangue attraverso testimonianze incisive che aiutino il lettore a comprendere l’importanza di un semplice, grande gesto, benefico per gli altri e anche per se stessi. Gandolfo Maria Pepe ha saputo infondere nel pezzo un coinvolgimento emotivo che si sente, non ha scritto tanto per riempire lo spazio.
Il premio giornalistico “Fidas-Isabella Sturvi” ha il patrocinio dell’Ordine dei giornalisti, della Federazione nazionale della stampa italiana, del Centro nazionale sangue e della Società italiana di medicina trasfusionale e immunoematologia.

Valuta questo articolo e se ti è piaciuto, assegnaci pure 5 stelle. Grazie.

Stampa Stampa
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.
Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Campagna di prevenzione Asp2: screening ginecologico (donna 25-64 anni), mammografico (donna 50-69 anni) e del colon retto (uomo-donna 50-69 anni).

Campagna informativa dell'Asp a pagamento

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy