Operazione "Lulù", undici arresti per spaccio di droga nel Nisseno - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Operazione “Lulù”, undici arresti per spaccio di droga nel Nisseno

Condividi questo articolo.

Nella mattinata odierna, militari della Compagnia carabinieri di Caltanissetta, unitamente al personale del Comando provinciale di Caltanissetta, della Compagnia di Cantù, della Compagnia di Canicattì e un’unità antidroga del Nucleo Cinofili di Palermo, hanno eseguito, su disposizione dell’Autorità giudiziaria (Ag) nissena, ordinanza di custodia cautelare in carcere, nonché degli arresti domiciliari e dell’obbligo di dimora presso il comune di residenza, disposti nei confronti di 11 soggetti, ritenuti responsabili a vario titolo della commissione del delitto di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti e concorso in associazione a delinquere finalizzata allo spaccio.

L’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip presso il Tribunale di Caltanissetta, è stata emessa a seguito di articolata attività d’indagine condotta dalla Sezione operativa del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia carabinieri di Caltanissetta unitamente alla Tenenza carabinieri di San Cataldo, coordinati dalla locale Procura, che ha consentito di disarticolare una consorteria criminale operante sul territorio di San Cataldo, dedicata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Nella circostanza, a seguito di mirate attività d’intercettazione, oltre ad accertare il vincolo associativo tra i diversi componenti del sodalizio criminale, si appuravano le responsabilità di Michele Cordaro come organizzatore e promotore dell’intera rete criminale. Il tutto reso possibile dalla condizione del vincolo associativo di tipo mafioso in cui Cordaro risulta tutt’ora coinvolto.

Le indagini, iniziate nel 2016 e durate circa un anno, sono state sviluppate attraverso una serie di attività tecniche, che hanno permesso di monitorare, anche attraverso l’uso di microcamere posizionate “ad hoc” dagli investigatori, numerosi episodi di spaccio, avvenuti nella maggior parte dei casi sul territorio di San Cataldo.
Nel contesto dell’esecuzione dell’ordinanza, i militari hanno eseguito altresì perquisizioni locali presso i luoghi di privata dimora dei soggetti interessati dalle misure cautelari emesse dall’Ag nissena, che consentivano di trovare, nella disponibilità di un soggetto sottoposto a misura cautelare, 260 grammi di “hashish”, oltre ad un bilancino e a materiale da taglio. Il giovane veniva quindi arrestato per detenzione ai fini di spaccio.

(Foto repertorio)

Valuta questo articolo e se ti è piaciuto, assegnaci pure 5 stelle. Grazie.

© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.
Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy