Marco D'Arma scrive ai candidati sindaco: "Caltanissetta deve prestarsi all'organizzazione di eventi sportivi, che possono rappresentare un valido volano per il rilancio della nostra economia" - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Marco D’Arma scrive ai candidati sindaco: “Caltanissetta deve prestarsi all’organizzazione di eventi sportivi, che possono rappresentare un valido volano per il rilancio della nostra economia”

Condividi questo articolo.
Mi chiamo Marco D’arma, ho 31 anni, e sono fiero di essere Nisseno.
Domenica 12 maggio verremo nuovamente chiamati alle urne per decidere il FUTURO della nostra Caltanissetta.
Veniamo da anni di declino politico, che hanno ridotto la nostra città in un tugurio deriso dai suoi stessi cittadini e non solo.
Sappiamo che questa città ha bisogno di lavoro,sicurezza,migliore viabilità(poiché siamo isolati con i problemi della SS640), ma ai candidati alla poltrona di Sindaco, carissimi Roberto Gambino e Michele Giarratana, chiedo anche maggiore attenzione a chi assegneranno  l’assessorato allo sport, turismo e cultura.
Perché? Bene ve lo spiego in alcuni concetti e spero di non dilungarmi ed annoiarvi.
Investire nella cultura e nella sua valorizzazione, puntare sull’innovazione, sarebbe una strada per combattere la disoccupazione, poiché si potrebbero aprire fronti praticamente inesplorati di occupazione a Caltanissetta.
Spesso si pensa ai beni culturali con l’unica missione di preservare per le generazioni future, come se noi non fossimo inclusi nel loro godimento, come se noi non potessimo goderne, come se a noi non servisse mostrarli o osservarli, ma soltanto tutelarli.
Abbiamo un patrimonio culturale che spesso viene sottovalutato, e che credo debba essere sponsorizzato anche fuori dalla nostra città, meglio di quanto non si sia fatto fino ad oggi.
Prendo l’esempio della nostra bellissima Settimana Santa. Come si fa a valorizzarla ?
Sicuramente bisogna ” metterla in turismo “, ossia fare in modo che il suo patrimonio culturale diventi attrazione turistica per coloro che vengono a Caltanissetta.
Fare questo non significa trasformare il nostro patrimonio culturale in una Disney fatta di colori e slogan accattivanti (sebbene dalla Disney bisogna solo imparare), ma piuttosto deve significare dare un’ utilità socio-economica e non solo storico-artistica.
Per quanto riguarda lo sport, Caltanissetta deve prestarsi all’organizzazione di eventi sportivi, che possono rappresentare un valido volano per il rilancio della nostra economia.
Il turismo sportivo può concretamente rilanciare il turismo accessorio del territorio, ma per fare questo bisogna ripristinare tutti i nostri impianti sportivi ed aiutare tutte le società ed associazioni sportive.
Soltanto utilizzando la chiave dello sport si potrebbe garantire un afflusso di visitatori che di conseguenza potrebbero conoscere le bellezze paesaggistiche e naturali della nostra zona,così da promuoverle e sponsorizzarle a loro volta.
Spero che chi di dovere, abbia intenzione di creare una rete, in ambito culturale ed educativo,di cui lo sport entri a far parte a pieno titolo di modo in modo da valorizzare la sua funzione educativa e sociale.
Il mio sogno è quello di far diventare Caltanissetta città dello sport,dove si deve sollecitare la collaborazione delle istituzioni,in primis quella del Comune, perché solo in questo modo si può arrivare ad una necessaria compartecipazione nella corretta ed adeguata gestione degli impianti sportivi.
Grande attenzione, spero, verrà posta anche su altri aspetti che riguardano lo sport,come ad esempio l’alimentazione,con convegni e incontri nelle scuole per la formazione delle generazioni future, e la disabilita’.
Il fine è quello di promuovere il valore dell’inclusione sociale,ed in questo l’attività sportiva recita da sempre un ruolo importante.
Attraverso l’organizzazione di manifestazioni ed eventi sportivi, saranno coinvolte le società che favoriscano l’integrazione della disabilita’, in modo che possano partecipare nella progettazione e realizzazione delle attività previste nel progetto.
Speriamo che dopo il 12 Maggio le cose possano davvero cambiare per questa città.
Oltre a delle idee, io mi impegno a collaborare con chi possa fare il bene di Caltanissetta.
In fede e rispetto, il vostro concittadino Marco D’arma, e in bocca al lupo al futuro Sindaco della nostra bella Caltanissetta

Valuta questo articolo e se ti è piaciuto, assegnaci pure 5 stelle. Grazie.

© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.
Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy