Intervento delle Guardie Zoofile a San Cataldo per liberare un cane tenuto in balcone – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Intervento delle Guardie Zoofile a San Cataldo per liberare un cane tenuto in balcone

Intervento delle Guardie Zoofile a San Cataldo per liberare un cane tenuto in balcone
2.5 (50%) 2 vote[s]

Condividi questo articolo.

Intervento delle Guardie Zoofile a San Cataldo per ‘soccorrere’ un cane tenuto in balcone.

Con il caldo torrido di questi giorni anche la salute degli amici a quattro zampe potrebbe vacillare. In agguato ci sono colpi di calore e disidratazione che tra i ‘domestici’ potrebbero sorprendere più i cani che i gatti. Il colpo di calore può sorprendere in balcone se il sole è diretto e non c’è ricircolo d’aria, o persino in un giardino protetto da muri. Attenzione, qundi, ai nostri amici a quattro zampe anche dal punto di vista non solo della salute.

Lasciare il cane per ore sul balcone di casa vuol dire rischiare di pagare una bella multa. L’articolo 727 del Codice Penale dice chiaramente che “Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro. Alla stessa pena soggiace chiunque detiene animali in condizioni incompatibili con la loro natura, e produttive di gravi sofferenze”. In effetti non sarebbe reato tenere il proprio cane sul balcone, a meno che il quattro zampe non soffra.

In questo periodo dell’anno poi le temperature potrebbero raggiungere valori molto elevati, e lasciare un animale al sole, con poca acqua per diverse ore, se non addirittura per un giorno intero, può arrivare a costituire reato.

Condividi questo articolo.
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy