Intervento chirurgico innovativo a paziente con metastasi vertebrale lombare al Sant'Elia - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianRussianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

Intervento chirurgico innovativo a paziente con metastasi vertebrale lombare al Sant’Elia

Condividi questo articolo.
Rate this post

E’ stato eseguito al Sant’Elia di Caltanissetta un intervento chirurgico innovativo dall’équipe della Unità operativa complessa di Neurochirurgia guidata da Raffaele Alessandrello.

Si è trattato di un intervento per il trattamento di un paziente affetto da metastasi vertebrale del tratto lombare.

“E’ disponibile nel nostro ospedale un sistema di termoablazione a radiofrequenza per tessuto osseo per il trattamento dei tumori ossei benigni e delle lesioni metastatiche maligne a carico dell’apparato scheletrico, compreso il corpo vertebrale. E’ l’unico sistema di termoablazione a radiofrequenza, con due sonde raffreddate ad acqua ad azione simultanea che utilizza energia ad alta frequenza in modo mirato per la distruzione delle cellule tumorali, è un tecnica che permette di andare a bruciare la lesione metastatica ossea ”, ci spiega il responsabile di Neurochirurgia Raffaele Alessandrello.

“Si entra nell’osso (vertebre o ossa lunghe) con uno o due introduttori, si decide che sonda o sonde utilizzare e, una volta inserite quest’ultime, si è nelle condizioni di generare calore fino alla temperatura di 70° gradi in modo che si crei necrosi tissutale senza però carbonizzare e impedire così al calore di propagarsi nella zona interessata. La macchina utilizzata è un’apparecchiatura moderna che permette di effettuare procedure in tutta sicurezza in quanto il calore viene erogato esclusivamente dove interessa. Il trattamento si rivolge alla sintomatologia dolorosa provocata dalle lesioni, pertanto non si propone come alternativa ai tradizionali percorsi di cura (radio o chemioterapia) ma bensì come parte integrante: il paziente avrà un grande beneficio sul dolore e contestualmente proseguirà il percorso di cura”.

“Le patologie metastatiche della colonna vertebrale vengono spesso trattate con interventi mininvasivi, come la cifoplastica o la vertebroplastica – continua il neurochirurgo – oppure sottoposte a interventi più invasivi di stabilizzazione vertebrale con viti e barre. Questo sistema rappresenta un’ulteriore evoluzione all’approccio terapeutico alla patologia, in quanto permette non solo di eliminare il dolore e consolidare la vertebra metastatica ma, mediante l’utilizzo contemporaneo della radiofrequenza, anche di distruggere il tessuto tumorale. Ci troviamo di fronte, dunque,  a un sistema assolutamente innovativo”.

Il sistema è a temperatura controllata e impiega sonde con raffreddamento interno ad acqua, per impedire il surriscaldamento dei tessuti circostanti durante l’intervento.

“Ogni singolo paziente ha caratteristiche diverse nella forma della metastasi, nelle dimensioni, nella localizzazione all’interno del corpo vertebrale – prosegue il dott.  Alessandrello –  per questo motivo le sonde di radiofrequenza di questo nuovo sistema possono essere localizzate in modo estremamente preciso nella zona dove sono presenti cellule tumorali, distruggendole”.

“Quindi, in una prima fase è possibile agire in modo mirato sulla metastasi con l’ablazione a radiofrequenza e in un secondo momento, attraverso lo stesso canale di accesso alla vertebra, procedere alla stabilizzazione della vertebra stessa attraverso un’iniezione di cemento ed eventualmente completare la procedura con una stabilizzazione vertebrale”, conclude il responsabile di Neurochirurgia.

L’intervento è stato eseguito da Raffaele Alessandrello con l’aiuto di Luca Ruggeri, coadiuvati dall’anestesista Maria Carmela Lunetta e dal tecnico di radiologia Marco La Greca. Strumentisti Felice D’amico e Giuseppe Messineo, infermieri di sala Noemi Vita e Biagio  Falzone coordinati dall’infermiera Loredana Genuardi.

Il neurochirurgo Alessandrello negli scorsi giorni ha operato il conduttore Tony Maganuco per una emorragia cerebrale effettuando un delicato intervento di clipping dell’aneurisma cerebrale.

La iperspecialistica branca insiste nel blocco operatorio, di recente apertura, del nosocomio nisseno che ospita più discipline contemporaneamente e ciò rappresenta, ormai, una realtà consolidata per tutto il territorio provinciale ed extraprovinciale.

“L’approccio multidisciplinare nella patologia di interesse chirurgico oggi nel contesto di un unico blocco operatorio permette di avere dei risultati, sicuramente, migliori. Devices all’avanguardia e altissima professionalità permettono, oggi, di poter camminare a testa alta ed essere orgogliosi di avere una disciplina come quella di Neurochirurgia all’interno dell’ospedale Sant’Elia”, commenta Giovanni Di Lorenzo, coordinatore del blocco operatorio.

 

 

 

Un pensiero su “Intervento chirurgico innovativo a paziente con metastasi vertebrale lombare al Sant’Elia

  • 8 Agosto 2020 in 11:29
    Permalink

    Un complimento all’equipe non basta ,devo dire che sono stati degli angeli a fare un intervento di neuro chirirgia mai fatto fino adesso e devo aggiungere che il paziente e’ rinato sta bene prossegue la cura di routine. Dobbiamo essere orgogliosi dei nostri SANITARI E DI TUTTI COLORO CHE LI COLLABORANO. GRAZIE DI ESISTERE.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy