Gene coinvolto nella formazione di vasi sanguigni e metastasi tumorali rivela nuovi segreti, scoperta del team guidato dal nisseno Pierluigi Scalia - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianRussianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

Gene coinvolto nella formazione di vasi sanguigni e metastasi tumorali rivela nuovi segreti, scoperta del team guidato dal nisseno Pierluigi Scalia

Condividi questo articolo.
Pierluigi Scalia

Gene coinvolto nella formazione di vasi sanguigni e metastasi tumorali rivela nuovi segreti. Lo dice uno studio pubblicato sulla rivista internazionale Genes ed effettuato da Pierluigi Scalia e i collaboratori dello Sbarro Institute for Cancer Research and Molecular Medicine della Temple University in Philadelphia e dell’affiliato Istituto Somatogene per la Oncologia Personalizzata e la Ricerca Onco-Genomica in Caltanissetta, Italia.

In particolare, Pierluigi Scalia insieme al dott. Stephen J Williams e il prof. Antonio Giordano hanno scoperto una porzione regolatrice del gene EphB4, comunemente riferito come promoter e hanno trovato che tale porzione contiene una nuova combinazione di sequenze di controllo che rendono questo gene responsivo a un gruppo distintivo di stimoli esterni e mediatori specifici (noti come fattori di trascrizione). Tali sequenze di controllo identificate nel gene suddetto, sebbene in differente combinazione, sono presenti in geni tipicamente coinvolti nello sviluppo embrionale e nella proliferazione cellulare.

La scoperta, convogliata nello studio intitolato “Core elements cloning, cis-elements mapping and serum regulation of the Human EphB4 Promoter: A Novel TATA-Less Inr/MTE/ DPE-like Regulated Gene”, fornisce, secondo il ricercatore, Pierluigi Scalia, primo autore dello studio, la mappa necessaria per capire come questo gene viene attivato durante il processo tumorale. “Inoltre – spiega Scalia – lo studio offre informazione utile per ridurre la espressione di tale gene in cellule in cui è iper-espresso (come nelle cellule tumorali) tramite la metodica del gene-editing, che rappresenta la nuova frontiera della terapia genica”.

© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.



Diritto di replica e rettifica: ai sensi dell'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948, chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it
Ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Non saranno ammessi turpiloqui, flames, comportamenti non decorosi, commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy