«È stato il vento» iniziativa dei musicisti italiani in appoggio al modello di integrazione avviato a Riace dal sindaco Mimmo Lucano – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

#BurningBabylon

La rubrica sull'altra musica, per fare, vedere ed ascoltare qualcosa di nuovo. Per chi, come noi, non si accontenta di ascoltare i propri dischi ormai vecchi di decenni ed ha sete di novita'.
BurningBabylon vuole provare a farvi conoscere una realtà musicale diversa, composta da numerose sfaccettature musicali di qualità, realtà spesso ignorate dai piu', ma non per questo di minore potenziale artistico.

«È stato il vento» iniziativa dei musicisti italiani in appoggio al modello di integrazione avviato a Riace dal sindaco Mimmo Lucano

«È stato il vento» iniziativa dei musicisti italiani in appoggio al modello di integrazione avviato a Riace dal sindaco Mimmo Lucano
5 (100%) 1 vote[s]

Condividi questo articolo.
Mimmo Lucano
Mimmo Lucano

Come avrete di certo visto sui profili social di diversi artisti, si sta diffondendo un post titolato «È stato il vento».

L’iniziativa nasce spontaneamente ed è condivisa da tanti per sostenere il modello di integrazione messo in atto dal sindaco della cittadina di Riace negli ultimi anni.

Il nome dell’iniziativa (maggiori info su www.artistixriace.it) prende il nome da una  frase che Mimmo Lucano ha pronunciato quando nel 1998 la prima imbarcazione carica di curdi è approdata sulle coste di Riace. È stato il vento, a portarli in quelle acque, prima di allora conosciute solo per il ritrovamento dei famosi Bronzi.

“È stato il vento – Artisti per Riace” è un manifesto, semplice, quasi scarno, poche parole a testimoniare la solidarietà nei confronti di un modello che è stato più volte elogiato e che ha cambiato il volto di una piccola cittadina della Calabria indicando un percorso diverso e possibile per l’accoglienza.

I firmatari

99 posse, afterhours, andrea laszlo de simone, any other, a toys orchestra, awa ly, bandabardò, bianco, brunori sas, caparezza, carmen consoli, colapesce, colle der fomento, cosmo, daniele silvestri, danilo sacco, delta v, deproducers, diego mancino, dimartino, diodato, dj craim, dorso, ensi, erica mou, eugenio finardi, eva pevarello, epo ex-otago, fabio rondanini, fadi, fiorella mannoia, francesco di bella, frankie hi nrg, ghemon, giardini di miro’, gigante, giuliano dottori, giuliano sangiorgi, go dugong, iosonouncane, il parto delle nuvole pesanti, irene grandi, kaos one, kaufman, laago, la municipàl, levante, linea 77, luca barbarossa, mad, free orkestra, makai, mannarino, manuel agnelli, margherita vicario, maria antonietta, marina rei, marlene kuntz, max gazzè, meganoidi, mirkoeilcane, murubutu, negrita, niccolò fabi, orchestra multietnica di arezzo, pacifico, paola turci, paolo benvegnù, patrizia laquidara, peppe voltarelli, piero pelù, pino marino, punkreas, raf, renato caruso, renzo rubino, roberto vecchioni, rodrigo d’erasmo, roy paci, samuele bersani, selton, subsonica, thegiornalisti, train to roots ,tre allegri ragazzi morti, umberto maria giardini, vasco brondi, verano, viito vinicio capossela, willie peyote, ylenia lucisano, sono solo alcuni dei firmatari del manifesto «È stato il vento – Artisti per Riace», che in poche ore ha registrato oltre mille sottoscrizioni, come si legge sull’account Instagram ufficiale.

Il manifesto vuole essere una testimonianza di solidarietà e un modo per tenere alta l’attenzione sul modello di integrazione che ha cambiato il volto della piccola cittadina della Calabria, indicando un percorso diverso e possibile di accoglienza.

Condividi questo articolo.
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy