Due nisseni nello staff tecnico della Nazionale per Euro Trigames. Peppe Cobisi e Angelo D’Auria ai giochi internazionali degli atleti con sindrome di Down - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianRussianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

Due nisseni nello staff tecnico della Nazionale per Euro Trigames. Peppe Cobisi e Angelo D’Auria ai giochi internazionali degli atleti con sindrome di Down

Condividi questo articolo.

Un lungo serpentone di atleti ha sfilato martedì per le vie di Ferrara per la cerimonia di apertura dei Suds Open Euro Trigames, giochi internazionali che impegnano atleti con sindrome di down di 17 nazioni in otto discipline diverse. Per la prima volta contemporaneamente due tecnici nisseni fanno parte dello staff della Nazionale italiana. Si tratta di Giuseppe Cobisi e Angelo D’Auria entrambi tecnici della Federazione italiana sport disabili intellettivo relazionali rispettivamente per il tennis ed il calcio a 5. L’Euro TriGames può considerarsi un campionato di livello mondiale, di sicuro la prima e più importante kermesse internazionale dopo le restrizioni imposte dalla pandemia. Partecipano 17 delegazioni tra cui gli Stati Uniti, 300 atleti e 150 accompagnatori. La manifestazione si rivolge agli atleti con sindrome di Down che hanno la possibilità di confrontarsi con i pari. Alla cerimonia ha preso parte il presidente della regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini e un messaggio è stato mandato dai campioni dell’estate 2021 come Tamberi, Tortu e Belinelli.

“Siamo orgogliosi di far parte del team della nazionale. Un’esperienza unica poter sfilare per le vie della città sotto gli applausi della gente. Sicuramente lotteremo per le medaglie ma quella più importante l’abbiamo già vinta con questo splendido movimento”, racconta Peppe Cobisi, docente specializzato sul sostegno nonché tecnico di tennis della Fit e della Fisdir. Le discipline degli Eurotrigames sono tennis, calcio a 5, judo, nuoto, nuoto sincronizzato, pallacanestro, tennistavolo e atletica leggera.

“Questo evento – aggiunge Angelo D’Auria – rappresenta la faccia bella dello sport, quello dei ragazzi down. Uno sport puro, senza malizia e onesto. Per noi è motivo d’orgoglio veicolare Caltanissetta in giro per il mondo”. Il tecnico nisseno, psicologo impegnato nel sociale, porta a Ferrara anche due atleti dell’Asd Vita Nova onlus di Caltanissetta.

I ragazzi sono arrivati insieme alle squadre e rimarranno a Ferrara per i prossimi otto giorni. Lo sport contribuisce a mantenere i progressi sotto il profilo relazionale e senso motorio. “E’ sicuramente un’attività inclusiva”, conferma il tecnico della nazionale di calcio a 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto !!

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy