Caltanissetta. L'Ordine dei medici: "Inaccettabili le aggressioni" - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

Caltanissetta. L’Ordine dei medici: “Inaccettabili le aggressioni”

Condividi questo articolo.

«È necessario cambiare rotta per consentire a tutti, medici e pazienti, di beneficiare di strutture in grado di rispondere alla richiesta di salute. Non sono accettabili le continue aggressioni contro i medici e gli operatori sanitari, che con grande dedizione e molti sacrifici personali reggono un sistema carente che non riesce a garantire la sicurezza personale di chi opera per il benessere dei cittadini». Sono le parole del presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della provincia di Caltanissetta, Giovanni D’Ippolito, che con una delegazione di colleghi ha partecipato alla manifestazione svoltasi a Palermo organizzata dall’OMCeO del capoluogo regionale con gli altri otto ordini provinciali per chiedere alle istituzioni gli strumenti per ristabilire un clima di rispetto e fiducia tra medico e paziente. Al sit-in hanno partecipato il presidente della Regione, Nello Musumeci, gli assessori regionali alla Salute, Ruggero Razza, e all’Istruzione, Roberto Lagalla, ai quali anche il presidente D’Ippolito – a nome dell’OMCeO Caltanissetta – ha evidenziato le criticità delle
strutture ospedaliere e assistenziali ricadenti nel territorio nisseno.

«Ringrazio i rappresentanti istituzionali per la sensibilità mostrata al tema della sicurezza e ringrazio, in particolare, il presidente regionale del nostro Ordine, Toti Amato, per l’impegno nell’organizzazione della manifestazione che ha evidenziato il profondo disagio nel quale operano i nostri colleghi nei reparti, nei pronto soccorso e nelle guardie mediche – aggiunge D’Ippolito – ma è fondamentale che soprattutto i cittadini comprendano che i medici sono dalla loro parte. Sono diverse le cause che spingono i pazienti o i loro familiari
ad aggredire il personale medico, ma nulla giustifica la rabbia e la violenza nei luoghi di cura».
Alla manifestazione era presente anche il commissario dell’Asp 2 Caltanissetta, Maria Grazia Furnari, la quale ha rassicurato il presidente Giovanni D’Ippolito sulla revisione del
piano di sicurezza e che l’Ordine dei Medici nisseno sarà tra gli interlocutori per suggerire
proposte e soluzioni migliorative. Una presenza apprezzata dal presidente D’Ippolito, a
testimonianza della forte condivisione della problematica.

«Stiamo riscrivendo i percorsi dei pazienti che accedono al pronto soccorso – dice Furnari – un compito affidato ad un gruppo di lavoro costituito dalla responsabile del rischio clinico, dai direttori sanitari responsabili dei presidi ospedalieri di Caltanissetta e Gela e dai direttori delle aree di emergenza. I pronto soccorso sono aree molto critiche in cui possono emergere gravi disagi alla base di conflitti con gli operatori. La revisione, quindi, è finalizzata a migliorare le attese degli utenti e le condizioni lavorative dei dipendenti. I percorsi – conclude la commissaria dell’Asp 2 – saranno condivisi con le altre unità operative dell’azienda, l’Ordine dei Medici e il comitato consultivo aziendale nella qualità di rappresentante dei cittadini».

© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.



Diritto di replica e rettifica: ai sensi dell'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948, chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it
Ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Non saranno ammessi turpiloqui, flames, comportamenti non decorosi, commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy